26 marzo 2020
ore 9:10
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 32 secondi
 Per tutti

Situazione: L'irruzione di aria artica continentale in arrivo dalla Russia durerà ancora un po', il tempo necessario affinché le correnti più calde richiamate dal vortice afro mediterraneo non mitighino la massa d'aria gelida presente sull'Italia. L'aumento termico inizierà dal Sud Italia e si propagherà gradualmente verso nord nordest avviluppandosi attorno al minimo. Le ultime regioni a beneficiare di un clima più mite saranno quelle settentrionali. Ancora qualche gelata quindi al Nord ma poi entro il weekend la situazione ritornerà nella normalità anzi, le massime potranno risultare anche leggermente sopra media. Vediamo che valori dovremo attenderci.

Temperature giovedì: Temperature minime ancora sotto media sull'Italia centro settentrionale e parte del Sud, almeno fino alla Campania, In rialzo invece su Sicilia, Ionio e basso Adriatico. Ultime gelate in Valpadana. Massime in lieve calo al Nord, in leggero rialzo al Centro Sud ma con valori che restano ancora sotto media praticamente ovunque.

Temperature venerdì: Temperature in generale aumento sia nei valori minimi che in quelli massimo, spariscono le gelate al Nord e le massime riescono a raggiungere anche i 18°C sulle regioni centrali tirreniche. Resiste qualche valore sotto media sulla Sardegna e il medio Adriatico.

Temperature weekend: si esaurisce l'ondata di freddo e le temperature si riportano in media ovunque con qualche leggero scarto positivo rispetto alla media al Nord dove si potranno raggiungere anche i 19-20°C.

Giorni successivi: Da valutare una nuova diminuzione al Centro Nord


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati