4 aprile 2021
ore 8:21
di Fabio Da Lio
tempo di lettura
1 minuto, 13 secondi
 Per tutti
Da martedì irrompe aria ancor più fredda
Da martedì irrompe aria ancor più fredda

DA MARTEDI' IRROMPE UN NUOVO FRONTE ARTICO - Il tempo in Europa sarà dominato da una profonda circolazione depressionaria a carattere freddo, alimentata da aria artica, che influenzerà anche l'Italia determinando condizioni spesso instabili e rigide. E' infatti prevista una nuova perturbazione che dalle prime ore del giorno investirà le regioni di Nordest per poi estendersi al Centrosud. Verranno più coinvolti i settori adriatici, ma la nota saliente sarà il sensibile calo della quota neve: l'ingresso di aria ancor più fredda in quota causerà infatti un notevole calo del limite delle nevicate, tanto che qualche fiocco potrà scendere fino a quote molto basse, in collina o quasi a fondovalle sull'Appennino emiliano-romagnolo e marchigiano, a tratti anche in pianura sul Friuli VG. Neve in calo serale anche sull'Appennino abruzzese, fin verso i 600-800m.

Meteo martedì. Irrompe l'aria artica
Meteo martedì. Irrompe l'aria artica

Nei giorni successivi l'aria artica continuerà a invadere il nostro Paese, mantenendo condizioni climatiche molto fresche e a tratti ancora instabili nella giornata di mercoledì soprattutto al Sud, dove non mancherà anche qui qualche fiocco di neve sull'Appennino tra Molise, Campania e Lucania fin verso gli 800m. Le temperature crolleranno dapprima al Nordest ma poi anche altrove con massime non oltre i 10/15°C e diffuse gelate nottetempo sulle alture. Clima spesso ventoso per correnti da nord, con Bora sostenuta sul medio-alto Adriatico, Foehn e Tramontana altrove.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati