26 novembre 2019
ore 14:15
di Carlo Migliore
tempo di lettura
58 secondi
 Per tutti

Gelo estremo di fine novembre: Che in Russia faccia freddo già a novembre è normale e sarebbero normali per la fine di novembre anche temperature molto basse come -25/-30°C soprattutto se si parla della Siberia ma le temperature che si sono raggiunte in questi giorni sono anomale anche per quella remota regione del continente asiatico. Parliamo di Verhojansk  una città di poco più di mille abitanti situata sulle sponde del fiume Jana nella Jacuzia, regione autonoma del grande territorio della Siberia orientale. E' la zona più fredda  della Terra dove sono state registrate le temperature più basse in assoluto, fino a -67.8°C, record mondiale nel febbraio del 1933. 

In questi ultimi giorni una consistente colata di aria artica ha portato giù i termometri fino a -40/-45°C su tutto il territorio russo nord orientale, poi questa mattina la stazione di Verhojansk ha toccato  i -54°C, valore che sembra essere un  record per il 26 novembre (da confermare) ma non è certamente stata l'unica città gelida, guardate quanti valori  erano al di sotto dei -50°C.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati