25 gennaio 2022
ore 9:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 18 secondi
 Per tutti

PRESSIONE IN AUMENTO MA CLIMA FREDDO. Dopo il possibile smacco che l'anticiclone dovrebbe subire a ridosso del weekend, per il passaggio di un fronte freddo in discesa dal Nord Europa, la pressione dovrebbe tornare ad aumentare e il tempo a stabilizzarsi. Una residua instabilità dovrebbe però attardarsi in avvio di weekend all'estremo Sud, con piogge e nevicate anche a quote collinari. Il contesto termico sarebbe infatti caratterizzato da temperature basse, generalmente inferiori alla norma, che rispecchierebbero abbastanza fedelmente i tipici giorni della merla di fine gennaio. Il weekend dovrebbe quindi proseguire all'insegna della stabilità prevalente anche all'estremo Sud, ma proprio sul finire del mese una nuova minaccia potrebbe concretizzarsi dalle alte latitudini europee.

FINE MESE, POSSIBILE IRRUZIONE ARTICA. L'anticiclone atlantico sembrerebbe di nuovo intenzionato a migrare verso il Regno Unito, innescando lungo il suo bordo destro una discesa di correnti fredde di origine artica che prenderebbero di mira i versanti settentrionali delle Alpi e le regioni centro-meridionali, con il ritorno di condizioni di instabilità, temperature in calo, venti in rinforzo e nevicate ancora una volta in deciso calo di quota. Meno o per nulla coinvolto il Nord Italia, sotto vento alla catena alpina, in condizioni di tempo più soleggiato. Vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche. Vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.

Le previsioni meteorologiche vengono aggiornate costantemente, consulta gli aggiornamenti anche nelle nostre apposite mappe previsionali sul territorio italiano >> Qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati