26 aprile 2019
ore 9:56
di Francesco Nucera
tempo di lettura
55 secondi
 Per tutti

Il ciclone Kenneth ha fatto landfall come categoria 4 equivalente nella serata di giovedì tra Mozambico e Tanzania. E' la prima volta nell'era satellitare che un ciclone raggiunge questa zona che si affaccia sull'oceano Indiano. Dopo aver provocato danni e anche vittime sulle Comores, Kenneth ha impattato con venti forti e precipitazioni intense circa 1000 km piu' a nord di Idai, l'altro ciclone che solo un mese fa aveva portato una catastrofe su Mozambico e Malawi. Migliaia di persone sono state fatte evacuare nella zona di impatto. Ma stando ai funzionari di Stato, 'circa 700mila persone sarebbero a rischio', per le inondazioni e le frane portate da un altro fenomeno estremo. Kenneth dovrebbe perdere potenza una volta toccata la terraferma; tuttavia stante la sua lentezza nel disperdere tutta la sua energia provocherà piogge insistenti per diversi giorni.

Kenneth si è formato in una zona dell'oceano indiano su acque piuttosto calde al passaggio dell'onda convettiva della Mjo. Lo shear del vento debole è stata inoltre una condizione favorevole per il suo potenziamento.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati