8 marzo 2021
ore 14:29
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 15 secondi
 Per tutti
Il ciclone tropicale Niran la scorsa settimana, nel momento di sua massima potenza
Il ciclone tropicale Niran la scorsa settimana, nel momento di sua massima potenza

Il ciclone tropicale Niran ha colpito la Nuova Caledonia nel fine settimana e ora si sta dissipando nel mezzo dell'Oceano Pacifico Meridionale. Nonostante non abbia mai effettuato un vero e proprio landfall sulla terraferma, i suoi effetti sulla Nuova Caledonia sono stati pressoché devastanti. Con il centro del suo occhio è transitato solo pochi chilometri a sud della cosa caledoniana ed è stato in grado di generare venti estremi con raffiche fino a 220km/h. Ha provocato inoltre forte maltempo, anche se di intensità inferiore alle previsioni iniziali, lasciando al suolo in sole sei ore una cinquantina di mm di pioggia.

Ora Niran è passato ma il bilancio è pesante. Circa 20 mila persone sono rimaste senza elettricità, diversi edifici sono stati danneggiati, soprattutto i tetti di alcune abitazioni della capitale Noumea, a causa delle intensissime raffiche di vento. A seguito delle evacuazioni avvenute prima dell'arrivo di Niran in Nuova Caledonia, ancora 400 persone sono rifugiate nei centri di accoglienza. Una persona è rimasta ferita, si tratta di un bambino che è stato colpito dalle schegge dei vetri andati in frantumi per il forte vento.

Molte imbarcazioni che si sono trovate ad affrontare la furia di Niran sono state costrette ad arenarsi sulla costa nei pressi di Noumea e ora che il ciclone è passato molte squadre sono al lavoro per riparare i danni nel sud della Nuova Caledonia, sicuramente il settore più colpito.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati