5 settembre 2020
ore 12:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 11 secondi
 Per tutti
Il tifone Haishen visto dal satellite (Fonte CIRA/RAMMB)
Il tifone Haishen visto dal satellite (Fonte CIRA/RAMMB)

Continua ad intensificarsi il super tifone Haishen e raggiunge l'equivalente della categoria 4 con venti oltre 250km/h con onde gigantesche, alte quasi 15 metri. Si sposta verso nordovest alla velocità di 17km/h e domenica transiterà poco ad ovest della meridionale isola giapponese di Kyushu per poi puntare verso la Corea del Sud dove approderà tra domenica e lunedì, seppur leggermente indebolito. E' massima allerta in Giappone, dove sono già state prese importanti misure precauzionali, come la sospensione dei servizi di trasporto pubblico e l'apertura di ben 23 dighe per il rischio che trabocchino. Sulle zone meridionali di Kyushu si prevedono piogge torrenziali con accumuli anche di 800mm, mentre sull'ancor più meridionale isola di Okinawa i venti saranno talmente forti che potrebbero far crollare alcuni edifici. Lunedì le scuole rimarranno chiuse nel sud del Giappone.


Sempre lunedì il tifone Haishen farà landfall nel sud della Corea del Sud come equivalente di categoria 2 e venti intorno ai 200km/h, nuovamente nei pressi della città di Pusan, appena martoriata dal tifone Maysak e a fine agosto dal tifone Bavi. Rapidamente si sposterà sulla Corea del Nord e poi valicherà il confine con la Cina, perdendo parte della sua energia ma risultando ancora potenzialmente distruttivo, soprattutto per le precipitazioni che si genereranno nell'impatto con l'orografia del territorio interno.

La rotta prevista del tifone Haishen
La rotta prevista del tifone Haishen

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati