15 luglio 2020
ore 23:43
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 18 secondi
 Per tutti
Il temporale di giovedì ad Ascoli (Foto di Massimo Mindoli)
Il temporale di giovedì ad Ascoli (Foto di Massimo Mindoli)

AGGIORNAMENTO ORE 18:00, NUBIFRAGIO A PALERMO, OLTRE 100MM  CON ALLUVIONE - Forti temporali seguitano a rigenerarsi sulla Sicilia e in particolare su Catania e Palermo; temporali anche a Trapani. Violento nubifragio su Palermo dove sono caduti in meno di due ore picchi di oltre 100mm e temperatura crollata fin sotto i 20°C; si segnalano diffusi allagamenti e disagi, sottopassi completamente allagati con auto sommerse dall'acqua. Palermo Piazza Europa sale a 107 mm. Accumulo giornaliero più alto della storia di Palermo a luglio. Forte temporale anche su Catania e provincia con punte di oltre 30mm. 

ALTRI TEMPORALI ANCHE SUL RESTO D'ITALIA - Ulteriori rovesci e temporali interessano Prealpi, alta Lombardia, occasionalmente il Piemonte, l'Appennino emiliano e la Romagna. Temporali piuttosto intensi tra Toscana orientale, Umbria, Marche interne e tra basso Abruzzo e Molise, in spostamento verso Gargano e foggiano; forte temporale in queste ore proprio a Foggia. Da segnalare inoltre anche temporali sulla Calabria specie tra Locride e Reggino. 

SITUAZIONE ORE 16,30. TEMPORALI ANCHE FORTI NEL POMERIGGIO - E' soprattutto lungo l'Appennino e sulla Sicilia orientale che nel pomeriggio si sono generati i temporali più intensi, da quello ligure a quello laziale-abruzzese. I fenomeni sono sconfinati con frequenza alla costa adriatica centrale, specie tra Abruzzo e Molise, ma anche in Puglia nella zona di Bari.

Forti temporali inoltre in Sicilia sull'area orientale tra Messinese e Catanese con coinvolgimento della zona etnea ed accumuli pluviometrici fino a 40mm a Catania. Intanto il nucleo temporalesco che dal Canale di Sardegna si è portato verso la Sicilia e il basso Tirreno ha innescato alcuni temporali anche sul Palermitano e Trapanese.

SITUAZIONE ORE 14,45. TEMPORALI ANCHE SU PARTE DEL CENTRO-SUD - Con le ore pomeridiane è cresciuta ulteriormente l'attività temporalesca su molte zone. I fenomeni si sono sviluppati lungo l'Appennino, non solo su quello tosco-emiliano ma anche su quello laziale ed abruzzese. Qualche temporale anche sulle zone interne della toscana e del Molise con accumuli pluviometrici fino a 25mm sul Grossetano. Altri temporali si sono sviluppati in Sicilia su Monti Nebrodi, Peloritani e sul Siracusano, con locali sconfinamenti alla costa ionica.

PROSEGUONO I TEMPORALI SU TRATTI DEL NORD - Continua a tuonare su alcune zone del Nord, in particolare sulla Riviera Ligure di Levante con fenomeni che sconfinano in Piemonte al Tortonese, ma soprattutto in Emilia a buona parte dell'Appennino. Rovesci sparsi sull'arco alpino, temporaleschi sul Verbano.

SITUAZIONE ORE 12,45. SI INTENSIFICANO I TEMPORALI AL NORD - Dal tardo mattino si è intensificata l'instabilità su parte delle regioni settentrionali e fino a questo momento i fenomeni più attivi riguardano le zone interne del Levante Ligure, con temporali a tratti forti che sconfinano all'Appennino Emiliano. Qualche rovescio segnalato inoltre sull'arco alpino, in particolare tra Verbano e Lombardia nordoccidentale.

TEMPORALI SUL CANALE DI SARDEGNA - Un nucleo temporalesco sta transitando da ovest verso est sul Canale di Sardegna e distribuisce qualche pioggia sul settore meridionale dell'isola, ma è in mare aperto che si stanno verificando i fenomeni principali, che si muovono verso il basso Tirreno.

SITUAZIONE ORE 8. L'alta pressione delle Azzorre che a inizio settimana aveva guadagnato terreno fino a conquistare l'italia è già in ritirata verso l'Europa occidentale e sta lasciando aperto un canale di correnti umide ed instabili in scorrimento lungo il suo bordo destro e dirette verso il Mediterraneo centrale. Queste stanno determinando un incremento della nuvolosità sulle nostre regioni settentrionali, con le prime piogge che dalla nottata hanno impegnato le Alpi orientali sotto forma di alcuni rovesci su Trentino, Alto Adige, Bellunese e Carnia. Questi in giornata tenderanno ad intensificarsi raggiungendo parte della Pianura Padana, ma anche sull'Appennino si noterà un incremento dell'instabilità diurna, con qualche temporale. Da tenere d'occhio infine un corpo nuvoloso in risalita dal Nord Africa e diretto verso le isole maggiori, foriero di temporali soprattutto in Sicilia. Ecco i dettagli previsionali per oggi:

METEO PROSSIME ORE. Al Nord nuvolosità in aumento con piogge in intensificazione dal pomeriggio sulle zone alpine, anche con temporali, in sconfinamento tra il pomeriggio e la sera alla Val Padana, specie centro-occidentale. Qualche fenomeno in arrivo anche sulla Liguria di Ponente. Al Centro le schiarite del mattino verranno colmate in giornata da annuvolamenti lungo l'Appennino con rovesci e qualche temporale in locale sconfinamento alla costa adriatica. Più soleggiato invece sul versante tirrenico. In Sardegna qualche annuvolamento in transito sulle zone meridionali con locali ed isolati piovaschi, ampie schiarite sulle zone settentrionali. Al Sud ampie schiarite al mattino, nubi in aumento dal pomeriggio sulle zone appenniniche e in Sicilia con formazione di qualche rovescio o temporale più frequente sulle zone interne dell'isola. Locali sconfinamenti dei fenomeni possibili dall'Appennino alla costa pugliese centro-settentrionale. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per i giorni successivi clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati