30 dicembre 2020
ore 23:37
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti
Meteo capodanno, la neve prevista
Meteo capodanno, la neve prevista

Con la permanenza della vasta circolazione di bassa pressione stanziata su gran parte del continente europeo e l'aria fredda di matrice artica che la alimenta, rimane spalancata la strada alle perturbazioni dirette anche verso l'Italia. Una di queste si affaccerà alle nostre regioni nordoccidentali già nelle ultime ore dell'anno, per poi estendersi a gran parte d'Italia nel corso della giornata di capodanno. L'aria in circolazione si manterrà ancora abbastanza fredda per permettere alla neve di cadere fino a quote basse al Nord, tanto che i fiocchi potrebbero raggiungere anche le quote pianeggianti al Nordovest, proprio in concomitanza dell'inizio del nuovo anno.

PRIMI FIOCCHI LA SERA DEL 31. Le ultime ore del 2020 vedranno il sopraggiungere della parte più avanzata della perturbazione di capodanno, con le prime nevicate sulle Alpi occidentali al confine con la Francia fin sui fondovalle. Primi fiocchi anche sull'Appennino Tosco-Emiliano, oltre i 700/800m. Qualche fiocco in arrivo anche sulla pedemontana lombarda, magari misto a pioggia fin verso i 300m di quota.

CAPODANNO. La perturbazione fa il suo ingresso più deciso ed entro la mattina dell'1 i fenomeni si intensificheranno su Piemonte, Lombardia, ovest Emilia e gran parte dell'arco alpino, con neve fino in pianura, mista a pioggia su Lombardia orientale, solo pioggia invece sul Triveneto. Si tratterà comunque di nevicate tutto sommato deboli in Piemonte, a parte qualche rovescio in serata sulle zone meridionali. Fiocchi che entro sera tenderanno a trasformarsi in pioggia su Piemonte orientale, ovest Lombardia ed ovest Emilia. Nevicate che diverranno più consistenti invece sulle Alpi centro-orientali già dai 500/700m. Neve anche sull'Appennino centro-settentrionale, oltre gli 800/1000m.

Meteo Italia capodanno
Meteo Italia capodanno

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati