17 giugno 2019
ore 12:35
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 39 secondi
 Per tutti

METEO INDIA. La situazione è particolarmente critica su gran parte dell'India, a causa delle condizioni meteorologiche estreme che stanno caratterizzando gli ultimi giorni. Se da una parte sono le piogge torrenziali a far la cronaca, innescate dall'ex ciclone tropicale Vayu, ora declassato a tempesta tropicale che sta colpendo il nordovest del paese, dall'altra sono temperature fino a 50°C che stanno mettendo a dura prova il resto del territorio indiano. La causa di tali anomalie risiede nel rallentamento del monsone indiano, che in questi giorni avrebbe dovuto raggiungere almeno tutta l'India centro-meridionale nella sua risalita da sud verso nord. Come conseguenza si assiste a condizioni climatiche secche sulle zone centro-meridionali e nordorientali, con il sole che riesce ad innalzare la colonnina di mercurio verso valori eccezionali. Mentre sul Mar Arabico l'assenza del monsone non ostacola la genesi di cicloni tropicali, in un periodo piuttosto insolito per la stagione.

TEMPESTA VAYU. La tempesta tropicale Vayu rimane attiva poco al largo della costa nordoccidentale indiana, circa 70km, alle coordinate 22.9N 67.9E e si sposta verso nordest puntando la costa del Guyarat al confine con il Pakistan, dove farà landfall come semplice depressione tropicale ma ancora capace di produrre forte maltempo. Già dalla fine della scorsa settimana questa area dell'India è alle prese con condizioni di forte maltempo per la vicinanza di Vayu, tanto che centinaia di migliaia di persone sono state evacuate. Si teme per i prossimi giorni, quando un ulteriore carico di pioggia si riverserà in zona rendendo la situazione ancora più critica.

CALDO RECORD. Il centro-sud dell'India è invece alle prese con tempo più soleggiato e secco, così come le zone nordorientali, condizioni ideali affinché le temperature possano salire notevolmente, tanto che la scorsa settimana si sono toccate punte di 50°C sulle pianure interne, soglia che per più giorni è stata diffusamente sfiorata.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati