9 gennaio 2020
ore 16:00
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 30 secondi
 Per tutti

E' previsto intensificarsi ulteriormente nei prossimi giorni il vortice polare stratosferico. E' già in atto infatti un approfondimento dello stesso con le velocità attuali che raggiungono i 55 m/s attorno ai 30 km di quota. Tale situazione è in pratica l'opposto dello scorso anno quando invece le velocità zonali erano molto basse a causa del forte evento di riscaldamento della stratosfera polare.

ll vortice non solo è molto compatto ma anche piuttosto freddo. Per quantificare la situazione basti pensare che a 10 hPa la temperatura la temperatura ha raggiunto valori molto bassi. Sulla verticale di Reykjavík il 3 gennaio la temperatura a 25 km di quota è scesa fino a -96°C. Questa situazione si ripercuote sulla circolazione delle medie latitudini secondo un 'coupling' stratosfera-troposfera. L'indice AO si porta come conseguenza su valori alti che superano di 3 sigma la deviazione standard.

Le conseguenze sono una scarsa dinamicità invernale 

e una fascia anticiclonica più alta della media, tanto da 'spegnere' l'inverno su diverse Nazioni dell'Europa.

Situazioni di questo genere possono essere mediamente lunghe, eccetto per qualche finestra dinamica. Per il momento segnali veri e propri di cambiamento non ci sono seppur resta la possibilità in terza decade per un disturbo al vortice polare e conseguente indebolimento. Staremo a vedere.

Consulta il tempo che sta facendo su una località di tuo interesse. Clicca qui

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam.

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati