21 gennaio 2020
ore 12:08
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. L'anticiclone sta rinforzando espandendosi dall'Europa centrale verso l'Italia, forte di massimi barici superiori a 1040/1045hPa tra Inghilterra e comparto settentrionale balcanico. L'aria fredda che ancora affluisce da est ha le ore contate e non durerà oltre la giornata di martedì. Al suo posto si piazzerà il prepotente campo di alta pressione che isolerà un vortice di bassa pressione molto attivo tra la Penisola iberica e il Mediterraneo occidentale per buona parte della nuova settimana. Sull'Italia quindi il tempo è destinato a rimanere stabile per qualche giorno, anche se non mancheranno locali disturbi. Vediamo i dettagli per i prossimi giorni:

METEO MERCOLEDÌ. In prevalenza soleggiato al Nord, sulle regioni adriatiche e su gran parte del Sud peninsulare, qualche addensamento su Liguria, Toscana, Lazio ed isole maggiori, fino alla bassa Calabria, con locali deboli piovaschi sul versante tirrenico della Sardegna e su quello ionico della Sicilia. Ancora freddo di notte e al primo mattino nei bassi strati, con temperature minime intorno allo zero al Nord e localmente sui fondovalle del Centro.

METEO GIOVEDÌ. Tempo stabile sull'Italia e in prevalenza soleggiato sulle zone peninsulari, pur con qualche banco di nebbia o foschia nelle ore più fredde in Val Padana e sulle zone interne del Centro e alcuni annuvolamenti sterili fino al mattino sull'alto Tirreno. Maggior variabilità sulle isole maggiori, ma senza alcun fenomeno. Ancora freddo di notte e al primo mattino su Val Padana e fondovalle del Centro con possibilità di gelate notturne.

TENDENZA SUCCESSIVA. Indebolimento dell'alta pressione per l'arrivo di un fronte atlantico a partire da venerdì, con qualche pioggia o rovescio su Nordovest, Sardegna e regione del medio-alto Tirreno in estensione verso il Sud.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati