11 marzo 2019
ore 21:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 6 secondi
 Per tutti

I flussi perturbati nord atlantici che stanno raggiungendo l'Italia hanno già attraversato l'Europa centro-settentrionale sin dalla fine della scorsa settimana, provocando una netta intensificazione dell'instabilità con temporali anche forti, neve in abbassamento fino a quote basse e venti che hanno soffiato con particolare violenza. In particolare nella giornata di domenica FranciaBelgio, Olanda e Germania, con maltempo accompagnato da venti fino a 120km/h. Danni soprattutto nella Germania occidentale, dove molti alberi sono sradicati dalla furia del vento ed alcune auto sono rimaste schiacciate sotto il loro peso.

Anche la nuova settimana vede sempre il flusso nord atlantico protagonista sui paesi dell'Europa centro-settentrionale, con temperature in ulteriore diminuzione e tempo che si presenta diffusamente instabile e ventoso. Rovesci di neve fino in pianura interessano il nord della Germania, ma soprattutto Paesi Baltici e Bielorussia, dove le temperature riescono a portarsi anche sotto zero.

Spingendo da nordovest verso sudest il maltempo si è inoltrato sulla Penisola Balcanica, anche in questo caso con temperature calate di diversi gradi, portatesi prossime agli zero gradi fino a quote basse. Nevica infatti a Sarajevo, piogge, temporali e grandinate in Croazia e Slovenia dove le temperature si stanno abbassando bruscamente, anche se al momento rimangono ancora positive. 

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati