22 settembre 2020
ore 16:07
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 48 secondi
 Per tutti
L'uragano Teddy visto dal satellite
L'uragano Teddy visto dal satellite

AGGIORNAMENTO MARTEDÌ. Dopo aver superato le Bermuda nella sua marcia verso nord l'uragano Teddy, attualmente di categoria 2, continua la sua marcia verso nord ed è ormai prossimo al landfall in Canada. Avverrà nel corso di domani, mercoledì, quando toccherà terra nei pressi di Halifax, (Nuova Scozia - Canada orientale) con la forza di uragano di categoria 1 e venti che secondo le ultime stime potranno toccare i 130km/h. Oltre ai venti tempestosi sono attese pesanti mareggiate sulle coste della Nuova Scozia, anche se tutto dipenderà dall'esatta traiettoria del sistema tropicale, ad oggi ancora con qualche piccola incertezza. Sono attese piogge molto abbondanti in Nuova Scozia, già a partire da martedì sera e per tutta la giornata di mercoledì.

In seguito Teddy dovrebbe transitare sull'area più ad est dell'isola di Newfoundland perdendo potenza ed assumendo quella di tempesta tropicale, con la quale proseguirà la sua rotta ancora più verso nord, tanto che nel corso di venerdì potrebbe avvicinarsi addirittura alle coste meridionali della Groenlandia.


AGGIORNAMENTO LUNEDÌ. Si trova alle coordinate 30.3N 63.2W l'uragano Teddy, categoria 2, con venti che superano i 150km/h, ovvero circa 250km a sudest delle Bermuda. Qui gli effetti si fanno già sentire con venti in sensibile rinforzo e mare che diventa molto agitato. Nel suo spostamento verso nord non effettuerà un vero e proprio landfall sull'arcipelago, ma passerà abbastanza vicino da far scattare l'allerta e il momento in cui disterà meno dalle isole sarà nella serata di oggi, lunedì, con venti a 170km/h.

Tra mercoledì e giovedì invece farà il suo landfall addirittura in Canada, dopo aver risalito l'Atlantico. Avrà perso solo parte della sua energia, transitando sulla Nuova Scozia come uragano di categoria 1 e venti a 130km/h, insieme a piogge che si preannunciano di portata eccezionale. Nemmeno 24 ore più tardi effettuerà un secondo e più settentrionale landfall, sull'isola di Newfoundland, sempre nel Canada orientale, ma con la sua intensità che si ridurrà ulteriormente fino a quella di tempesta tropicale.

La rotta prevista di Teddy (Fonte: National Hurricane Center)
La rotta prevista di Teddy (Fonte: National Hurricane Center)

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati