7 dicembre 2017
ore 8:11
di Francesco Nucera
 Per esperti

E' un Inverno a 'trazione anteriore'stante la partenza dinamica di una stagione che va in controtendenza rispetto alle ultime annate. Il vortice polare troposferico infatti si presenta in questa prima fase piuttosto debole; di conseguenza la sua vivacità determina condizioni di maltempo su molte Nazioni d'Europa.

Vortice polare troposferico debole
Vortice polare troposferico debole

Secondo le proiezioni dell'Indice AO, già di per sè negativo, tale andamento è previsto perdurare fino a metà Dicembre.

indice AO negativo, vortice polare debole
indice AO negativo, vortice polare debole

Alcune note per facilitare la comprensione del trattato:

Il vortice polare è composto da il vortice polare troposferico e quello stratosferico. Qui la definizione

Se il vortice polare è debole: sono più probabili discese di aria fredda ed ondate di maltempo secondo un flusso bloccato

vortice polare debole con flusso bloccato: prevalenza di maltempo
vortice polare debole con flusso bloccato: prevalenza di maltempo

Se il vortice polare è forte: dominano le correnti occidentali, più miti con l'aria fredda relegata alle alte latitudini

vortice polare forte, prevale il flusso mite
vortice polare forte, prevale il flusso mite

Nel corso dei prossimi giorni, proprio come conseguenza del flusso bloccato,  il Mediterraneo continuerà ad essere zona di confluenza tra masse d'aria dalle caratteristiche diverse. Così mentre il Centro Nord Europa vedrà gli effetti delle irruzioni artiche, gli Stati che si affacciano sul Mediterraneo potranno vedere piogge intense ma anche nevicate a quote basse.

Dicembre, seconda parte piovosa sul Mediterraneo
Dicembre, seconda parte piovosa sul Mediterraneo

Secondo la linea di tendenza sull'inverno il vortice polare in media dovrebbe presentarsi relativamente più forte nella prima parte di stagione che nella seconda quando i riscaldamenti stratosferici potrebbero essere più intensi ed indebolire fortemente il vortice polare, tanto da provocare una sua scissione ( riscaldamento Stratosferico Major).

Salendo di quota  il VORTICE POLARE STRATOSFERICO è invece più forte. L'anticiclone sull'Alaska 'punzecchia' su un fianco il vortice che sposta il suo 'core' verso l'Europa. 

vortice stratosferico 'coricato'
vortice stratosferico 'coricato'

Proprio a causa di questo il vortice polare è costretto a contrarsi e a ruotare più velocemente. Un po' come fa la ballerina quando contrae le sue braccia per ruotare più velocemente. 

la ballerina ruota più velocemente: momento angolare
la ballerina ruota più velocemente: momento angolare

Un approfondimento più del dovuto del vortice stratosferico, oltre una soglia limite, avrebbe ripercussioni in troposfera tanto da 'spegnere' l'inverno. La possibilità che questo effetto possa ripercuotersi verso il vortice polare troposferico esiste ma risulta ad oggi bassa.

Un calo della attuale dinamicità è però possibile durante la fine del mese di Dicembre con un rinforzo del vortice polare A TUTTE LE QUOTE, forse di breve durata. Questo avverrebbe prima di un nuovo suo successivo indebolimento generato da nuovi possibili riscaldamenti stratosferici di cui uno più intenso ( Major) atteso nel mese di Gennaio. Dinamica ed effetti comunque da seguire.

Per tutti gli aggiornamenti consultate le sezione METEO ITALIA

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti