29 agosto 2022
ore 11:05
di Federico Brescia
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti
Tifone Hinnamnor
Tifone Hinnamnor

La stagione degli uragani e dei tifoni è entrata nel vivo e possiamo notarlo guardando le ultime proiezioni modellistiche. Mentre l'Atlantico inizia a dare i suoi primi segnali di risveglio con la possibile formazione di una o addirittura due tempeste tropicali nei prossimi giorni, l'oceano Pacifico ha appena sfornato una depressione tropicale che a breve evolverà rapidamente in tifone.

Si chiama Hinnamnor il ciclone tropicale che sta spaventando, e non poco, la popolazione giapponese e della Cina orientale, in quanto la sua direzione e intensità sono ancora molto imprevedibili. Ad oggi il sistema si trova lontano dalle coste, a Sud del Giappone, e i suoi venti soffiano fino a 90 km/h con onde intorno ai 5-6 metri d'altezza. Questo però è niente secondo il JTWC. Hinnamnor è previsto intensificare e diventare un tifone categoria 1 già nella giornata di domani, martedì 30 agosto. Ma non è finita qui, entro venerdì 2 settembre il tifone potrebbe aumentare la sua potenza, diventando così un categoria 4. In tal caso i venti soffierebbero oltre i 200 km/h e le onde toccherebbero i 10 metri. 

Analizzata la sua forza, andiamo ora a vedere quale sarà la traiettoria e chi sarà, se ci sarà, il bersaglio del primo vero mostro atmosferico della stagione nel Pacifico occidentale. Dopo una prima traiettoria verso Ovest, quindi verso l'isola di Taiwan (con basse probabilità di essere colpita), Hinnamnor è previsto deviare verso Nord. Quello che preoccupa di più è quindi la fase successiva quando il sistema ciclonico, oltre ad aver preso più forza, è previsto risalire infilandosi nel mare tra il Giappone e la Cina, devastando inizialmente anche l'isola di Okinawa.

Traiettoria del tifone Hinnamnor - credit JTWC
Traiettoria del tifone Hinnamnor - credit JTWC

E' ancora una tendenza che necessita di conferme, vi aggiorneremo nei prossimi giorni.


Seguici su Google News


Articoli correlati