24 maggio 2020
ore 15:37
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 30 secondi
 Per tutti
La tempesta Mangga vista dal satellite
La tempesta Mangga vista dal satellite

Continua ad avvicinarsi alle coste della Western Australia la tempesta tropicale Mangga, al momento posizionata alle coordinate 21.6S 104.7E ovvero a meno di 1000km dalle coste occidentali del Continente. Si sposta verso sudovest ad una velocità di circa 40km/h e ben presto farà landfall in prossimità della città do Geraòldton, probabilmente nelle ore a cavallo tra domenica e lunedì.

E' massima allerta sulle coste della Western Australia, a causa della particolarità di questa tempesta che sta seguendo una traiettoria da nordovest a sudest, anziché come di consueto da sudovest verso nordest. Ma a prescindere dalla traiettoria è la sua intensità che tiene in allerta tutta l'Australia occidentale. Sono attese raffiche di vento anche superiori ai 100km/h e non solo nella zona direttamente interessata dal landfall, ma su uno specchio di litorale che andrà da Kalbarri a Leeman, con ripercussioni verso sud fino alla capitale Perth.


Nonostante il centro della tempesta sia al momento ancora in mare aperto, si avvertono già gli effetti del suo avvicinamento, con forti piogge e venti che stanno sensibilmente rinforzando.

'Si sentono già forti venti da nord-est, e stanno anche sollevando molta polvere', ha riferito il direttore dello stato dell'ufficio meteorologico della Western Australia James Ashley, in un comunicato stampa di domenica pomeriggio.


'Queste condizioni dovrebbero estendersi verso sud e colpire Perth e il sudovest dello stato della Western Australia. Ci aspettiamo accumuli pluviometrici fino a 100 mm circa. Per Perth, il tempo peggiore è previsto tra la notte e lunedì. Si tratterà di un sistema di bassa pressione molto profondo che passerà a sudovest dello stato, che probabilmente genererà condizioni molto perturbate' conclude James Ashley.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati