29 dicembre 2020
ore 16:42
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 16 secondi
 Per tutti

Si trova ora alle coordinate 19.6S 39.9E, ovvero 400km circa ad ovest dalla costa occidentale del Madagascar la tempesta tropicale Chalane e si sposta verso est alla velocità di 20km/h accompagnata da raffiche di vento fino a 100km/h che sollevano onde alte fino a 5 metri. Chalane sta intensificandosi, ma al suo passaggio sul Madagascar, avvenuto nella giornata di ieri, lunedì, ha provocato diversi danni ed anche alcune vittime. Il sistema tropicale ha provocato pesanti inondazioni a seguito delle forti piogge che hanno coinvolto buona parte dell'isola, oltre a intensi venti che hanno causato intense mareggiate.


Chalane ha abbandonato il Madagascar nel suo movimento verso est e si trova ora in mare aperto, sul Canale di Mozambico puntando l'area centrale dello Stato e rinforzandosi, tanto che nelle prossime ore potrebbe potenziarsi fino all'equivalente di uragano di categoria 1, con venti a oltre 130km/h. Nella giornata di domani, mercoledì 30 dicembre, è previsto il suo nuovo landfall in prossimità della località di Beira. Poche ore dopo si ritroverà già al confine con lo Zimbabwe, anche se avrà ormai perso parte della sua energia e verrà declassato a semplice depressione tropicale.

E' comunque massima allerta, soprattutto nel Mozambico, poiché il suo impatto con la terraferma potrà produrre, oltre a forti venti con mareggiate ed erosione della costa, anche piogge torrenziali che proseguiranno una volta che si sarà inoltrato verso l'interno dell'Africa meridionale.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati