17 agosto 2020
ore 7:34
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 2 secondi
 Per esperti
nuovo scenario dal 20 agosto
nuovo scenario dal 20 agosto

L'estate 2020 non si presenta come una stagione molto calda complessivamente. Le poche ondate di caldo, a tratti anche intense, non risultano stazionarie e vengono spezzate dall'irruenza delle correnti atlantiche.

La stagione entra al giro di boa. C'è da segnalare, negli ultimi giorni, lo spostamento verso nord della Zona di Convergenza Intertropicale per via di un monsone africano occidentale piuttosto intenso. Questo statisticamente è correlato con un clima più caldo sull'Europa meridionale a causa degli anticicloni sub tropicali che salgono di latitudine.

Zona di Convergenza Intertropicale che sale di latitudine
Zona di Convergenza Intertropicale che sale di latitudine

In Atlantico la tempesta tropicale Kyle è attesa virare verso nord est e verrà a contatto col flusso occidentale delle medie latitudini. Kyle, che perderà gradualmente le sue caratteristiche sub tropicali, verrà a contatto con una saccatura nord atlantica. Questa interferenza darà vita ad una intensa ciclogenesi extratropicale a sud dell'Islanda. Alcuni modelli vedono una pressione sotto i 965 hPa; i venti forti e i rovesci intensi spazzeranno dunque gli Stati occidentali. Nel frattempo l'aria calda, richiamata dalla profonda circolazione ciclonica in movimento verso la Scandinavia, servirà a potenziare il promontorio sub tropicale che invaderà i settori meridionali europei secondo un cambio di scenario atteso dal 20 di Agosto.

la tempesta tropicale Kyle verso l'Atlantico
la tempesta tropicale Kyle verso l'Atlantico

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati