12 novembre 2019
ore 15:07
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 1 secondo
 Per tutti

Due vortici con caratteristiche sub tropicali in 24 ore sul Mediterraneo alimentano la seconda parte dell'autunno piuttosto piovosa sull'Italia. Sono gli effetti dell'entrata sui nostri mari di un corposo nucleo di aria fresca in quota ed instabile. Nella giornata di lunedì il primo vortice si è andato formando sul Canale di Sardegna per poi approfondirsi nel corso del pomeriggio quando ha assunto caratteristiche sub tropicali. Il vortice mediterraneo ha quindi impattato sull'Algeria con venti di tempesta e forti precipitazioni.

Nelle ultime ore ha preso vigore il secondo ciclone a ridosso della Tunisia. Esso nasce dalla saccatura del primo ciclone che è sprofondata nel cuore del Continente africano. La risalita del getto sub tropicale sta dando luogo ad una caduta di pressione sul Canale di Sicilia attorno al quale si arcua un intenso sistema nuvoloso responsabile della forte ondata di maltempo sulle regioni meridionali. Secondo le previsioni il ciclone dovrebbe mostrare caratteristiche sub tropicali con presenza di un cuore caldo nel momento in cui si muoverebbe sul Tirreno meridionale entro sera. Sistemi del genere non sono così insoliti seppur è piuttosto raro vederne due di questo tipo in poco tempo.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati