25 agosto 2020
ore 7:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 23 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Il fronte che lunedì impegna l'Italia con temporali anche violenti su alcune regioni si trasferirà nel corso di martedì verso le regioni meridionali, dando luogo ancora a qualche fenomeno soprattutto sul basso Adriatico. Una certa variabilità diurna impegnerà inoltre la dorsale appenninica, ma la nota più rilevante sarà il graduale rinforzo dell'anticiclone in espansione dall'Europa sudoccidentale, che aprirà una fase di tempo stabile sull'Italia con temperature in ripresa a partire dalle regioni settentrionali. Tuttavia a ridosso del prossimo weekend l'alta pressione potrebbe nuovamente cedere sotto la spinta del flusso perturbato atlantico.

METEO MARTEDÌ. Il fronte rimarrà in azione sul basso Adriatico nella prima parte della giornata dando luogo ancora a qualche rovescio sull'alta Puglia e nel pomeriggio anche ad alcuni temporali tra Murge e Salento. Qualche fenomeno diurno si svilupperà poi lungo la dorsale appenninica, in prevalenza debole e sparso tra il settore toscano e quello calabro-lucano, ma tutti i fenomeni tenderanno ad esaurirsi in serata. Sul resto d'italia sono attese invece condizioni più stabili e soleggiate, grazie al rinforzo dell'alta pressione. Le temperature recupereranno qualche grado al Nord, in Sardegna e sull'alto Tirreno, mentre caleranno su centrali adriatiche e Sud., raggiunti dagli ultimi refoli freschi al seguito del fronte. 

METEO MERCOLEDÌ E GIOVEDÌ. L'insediamento dell'alta pressione sul Mediterraneo centrale favorirà una sequenza di giornata stabili sull'Italia con tempo in prevalenza soleggiato, pur con una lieve variabilità pomeridiana sulle zone di montagna e la tendenza giovedì a qualche addensamento in più su Levante Ligure, toscana e Val Padana orientale, pur senza fenomeni particolarmente rilevanti. Le temperature torneranno a salire, ma non si tratterà di caldo intenso salvo alcune punte di 35/36°C su Puglia, Basilicata ed isole maggiori.

METEO ITALIA VENERDÌ. L'alta pressione sembra cedere nuovamente sotto la spinta del flusso perturbato atlantico e il tempo dovrebbe iniziare a deteriorarsi a partire dal Nord, con rovesci e temporali che dalle Alpi si propagheranno alla Val Padana, specie sulle aree a nord del Po, localmente forti e con temperature in calo. Clicca qui per la tendenza per il prossimo weekend.


Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazionale che regionale.

L'ondata di maltempo sarà accompagnata da venti sostenuti che spazzeranno diverse zone della nostra Penisola. Per tutti i dettagli consulta le nostre mappe dei venti.

Le piogge in arrivo riusciranno a migliorare la qualità dell'aria nelle nostre città? Per capire come saranno le concentrazioni dei principali inquinanti visita la sezione inquinanti.

Fino a quando proseguirà il maltempo? Tutti i dettagli nella sezione meteo Italia.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati