11 gennaio 2022
ore 9:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 53 secondi
 Per tutti

FINO A MERCOLEDÌ ARIA FREDDA E NUOVO IMPULSO BALCANICO VERSO IL CENTRO ITALIA. Un profondo vortice sullo Ionio continuerà a far affluire correnti fredde nordorientali sull'Italia, responsabili di una certa instabilità sulle regioni adriatiche centro-meridionali e su parte del Meridione, con possibilità ancora di qualche pioggia o nevicata a quote collinari martedì. Andrà meglio invece al Nord e sulle regioni tirreniche, dove sarà il bel tempo a prevalere. Mercoledì tuttavia un nocciolo di aria molto fredda di provenienza balcanica, incanalato nel flusso nordorientale, verrà proiettato velocemente sul Mediterraneo centrale e si tufferà sul Tirreno, generando una ripresa dell'instabilità nella primissima parte della giornata sulle regioni centrali, con calo delle temperature e nevicate a quote molto basse, a tratti anche a quote di pianura. Si tratterà comunque di un passaggio molto rapido, tanto che in giornata si andrà già verso un miglioramento. Nel dettaglio:

MARTEDÌ. Sarà una giornata in prevalenza soleggiata al Nord, in Sardegna e sulle regioni tirreniche, specie centro-settentrionali. Al contrario sul versante adriatico insisteranno annuvolamenti sparsi e irregolari dalle Marche alla Puglia, con qualche debole precipitazioni al mattino su Abruzzo, Puglia e alta Calabria, nevosa dai 500/700m in rapido esaurimento. Qualche pioggia anche sul nord della Sicilia, in esaurimento. In serata tende a peggiorare sul medio Adriatico a causa dell'ingresso del nocciolo freddo balcanico, con ripresa delle piogge su Marche e Abruzzo e neve a quote molto basse sulle alte Marche, anche in pianura. Ventilazione forte settentrionale.

NOTTE SU MERCOLEDÌ, TRANSITO IL NOCCIOLO BALCANICO AL CENTRO  CON NEVE A BASSA QUOTA. Veloci rovesci di neve tra notte e mattino fino in pianura su Marche, Umbria, Abruzzo, ma a tratti anche sul Lazio, in particolare su Viterbese e Reatino; neve anche sui Castelli Romani e fiocchi misti a pioggia non esclusi anche su Roma. In mattinata miglioramento e tendenza ad ampie schiarite sul versante tirrenico, mentre insisterà una certa variabilità su quello adriatico con deboli piogge sulle zone interne o neve dai 100m. Sul resto d'Italia variabilità in Sardegna con qualche pioggia o nevicata dai 300m, spiccata variabilità anche sulle regioni meridionali con qualche piovasco in Sicilia, in estensione la sera alla bassa Calabria, o nevicata dai 1200/1300m. Bel tempo al Nord. Temperature in generale diminuzione.

DA GIOVEDÌ ANTICICLONE IN RIMONTA. Sembra sempre più probabile che da giovedì l'anticiclone presente sugli stati centro-occidentali del Continente si espanda verso est inglobando gran parte d'Italia e dando vita ad una fase stabile su tutte le regioni, a parte una residua variabilità su Sicilia e Calabria. Tempo stabile e cieli spesso sereni potrebbero caratterizzare le giornate forse anche fino alla fine della settimana, con le temperature che invertirebbero la tendenza tornando ad aumentare anche in modo deciso. Faranno però eccezione le inversioni termiche sulle pianure del Nord e su tratti del Centro Italia, limitatamente alle ore notturne e del primo mattino. Vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.

La concentrazione di inquinanti nella tua zona varia a seconda delle condizioni meteorologiche in atto e previste. Per conoscere il tasso di inquinamento consulta le nostre mappe sulla qualità dell'aria, sempre aggiornate >> Qualità dell'aria.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati