24 novembre 2020
ore 23:50
di Luca Pace
tempo di lettura
1 minuto, 45 secondi
 Per tutti
Nebbie persistenti su molti tratti autostradali del Nord
Nebbie persistenti su molti tratti autostradali del Nord


Almeno fino alla giornata di giovedì l'anticiclone continuerà a rimanere ben saldo sulla nostra Penisola, in particolar modo sulle regioni centro settentrionali, dove avremo giornate all'insegna dell'assoluta stabilità ma con il ritorno delle nebbie che tra notte e primo mattino potranno fare la loro comparsa in maniera anche estesa. 

MERCOLEDI PRIME NEBBIE IN PIANURA PADANA -  A partire dalla notte, ma poi in particolare nella mattinata di mercoledì, ci attendiamo la formazione dei primi banchi di nebbia sulla Pianura Padana. Si tratterà ancora di strati nebbiosi poco organizzati e in genere poco compatti, che tenderanno a formarsi sulle basse pianure occidentali.
Le aree più a rischio saranno Vercellese, Alessandrino, Pavese, Lodigiano, Piacentino, Cremonese e Mantovano, con nebbie che a tratti potranno risultare anche fitte nei pressi del corso del Po. Solo qualche foschia attesa invece a Milano città.Piuttosto tranquilla ancora la situazione sulle regioni centrali, dove potremmo avere solamente qualche foschia mattutina e solo locali banchi nebbiosi specie sulle vallate umbre e nell'entroterra toscano e laziale

Nebbie attese nella giornata di mercoledì
Nebbie attese nella giornata di mercoledì

GIOVEDI NEBBIE DIFFUSE AL CENTRO-NORD -  Tra la notte e la mattinata di giovedì ci attendiamo nebbie più diffuse non solo al Nord, ma anche su parte delle regioni centrali. 
Nebbie piuttosto estese, a tratti anche fitte, interesseranno così al mattino molte aree della Pianura Padana: più probabile il coinvolgimento delle medio-basse pianure di Lombardia, Veneto ed Emilia, con lo strato nebbioso che potrebbe spingersi fin verso le coste del basso Veneto e della Romagna (tra Ferrarese e Ravennate).
Nebbie più diffuse anche nelle aree interne del Centro: le zone più a rischio in questo caso saranno ancora una volta le vallate umbre (Perugino e Orvietano), e le aree interne di Toscana (specie tra Aretino e Senese, qualche foschia anche su Firenze città) e Lazio.Sia al Nord che nelle regioni centrali le nebbie non dovrebbero risultare troppo persistenti, tendendo così a sollevarsi o diradarsi entro la tarda mattinata.

Le zone con nebbia dei prossimi giorni
Le zone con nebbia dei prossimi giorni

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati