20 giugno 2020
ore 23:55
di Luca Pace
tempo di lettura
1 minuto, 54 secondi
 Per tutti

METEO, DOMENICA AUMENTA IL RISCHIO TEMPORALI - Dopo un sabato con sole protagonista e instabilità relegata quasi esclusivamente a ridosso dei rilievi, nella giornata di domenica l'ingresso di un nucleo di aria più fresca in quota in rapida discesa dall'Europa centrale porterà condizioni di spiccata variabilità sulla nostra Penisola, specie sulle regioni centro-meridionali, dove risulterà elevato il rischio di acquazzoni e temporali, localmente anche intensi.

TEMPORALI ATTESI DAL POMERIGGIO, ECCO LE REGIONI A RISCHIO - Dopo una prima parte di mattinata che risulterà prevalentemente soleggiata, fatto salvo per maggiori addensamenti possibili sul medio Adriatico, tra Romagna e Marche, dalle primissime ore del pomeriggio è atteso un marcato aumento dell'instabilità lungo tutta la dorsale appenninica, specie sui versanti tirrenici.

Rovesci e temporali sparsi in formazione dunque sull'Appennino toscano, localmente su quello romagnolo, ma anche su Sibillini e aree interne di Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria. I fenomeni tenderanno a scivolare verso Sud, coinvolgendo nel pomeriggio anche i settori costieri del versante tirrenico: a rischio le coste del Grossetano, ma anche il litorale laziale (specie i settori centro-meridionali), il Napoletano, la Costiera Amalfitana, il Cilento, la Basilicata tirrenica e alcuni settori costieri della Calabria (Crotonese e Vibonese su tutti).
Attenzione, perché in alcuni casi potremo avere fenomeni anche di forte intensità, più probabili su basso Lazio e Campania, dove non si escludono locali grandinate.

GIORNATA SOLEGGIATA INVECE AL NORD E SULLE COSTE ADRIATICHE - Andrà invece decisamente meglio al Nord, dove la domenica trascorrerà con sole assoluto protagonista e temperature in generale aumento (punte di 30°C in Valpadana), così come lungo le coste adriatiche, che seppur con temperature leggermente inferiori, vivranno una giornata con ampi spazi di sereno. Farà eccezione ancora qualche sporadico rovescio o temporale sul Friuli Venezia Giulia e sulle Prealpi venete. Cieli sereni o poco nuvolosi anche sulle due Isole maggiori, seppur con ventilazione sostenuta dai quadranti nord occidentali che manterrà un po ovunque le temperature al di sotto dei 30°C.

Da lunedì scoppia l'estate su molte regioni, i dettagli.

Imminente caldo in arrivo la prossima settimana, ecco le città più coinvolte.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati