18 gennaio 2022
ore 23:51
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 58 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

SITUAZIONE. Con l'anticiclone sbilanciato con i suoi massimi sull'Europa nordoccidentale le correnti fredde di origine artica continueranno a scorrere da nord a sud lungo il suo bordo destro, transitando sulle pianure russe e dirigendosi verso i Balcani. L'Italia continuerà a trovarsi sul bordo destro dell'anticiclone e parzialmente esposta al passaggio dei flussi artici, diretti principalmente verso la Penisola Balcanica ma in parte anche verso le nostre regioni. Più esposte saranno quelle adriatiche e meridionali, dove nei prossimi giorni si avranno anche occasioni per nevicate a bassa quota, meno interessate invece quelle settentrionali e tirreniche, più vicine alla zona anticiclonica. Il clima in ogni caso è destinato ad irrigidirsi un po' dappertutto nei prossimi giorni e laddove saranno le schiarite a prevalere diffuse saranno le gelate notturne. Ecco quale sarà l'andamento termico per i prossimi giorni: 

MERCOLEDÌ. Ancora qualche grado in meno rispetto alle 24 ore precedenti, sia nei valori minime che nei massimi, con gelate diffuse al Centro-Nord dove di notte e al primo mattino si oscillerà intorno agli zero gradi, mentre al Sud sono previsti valori tra 5 e 9°C. Di giorno colonnina tra 8 e 10°C al Nord, tra 9 e 13°C al Centro, tra 10 e 14°C al Sud.

Temperature minime previste per mercoledì.
Temperature minime previste per mercoledì.

GIOVEDÌ. Transiterà il fronte freddo al Centro e sul basso Tirreno, con temperature che aumenteranno nei valori notturni per la maggior copertura nuvolosa, ma caleranno nei massimi. Al Nord, meno interessato dal fronte, previste minime tra 0 e 4°C, al Centro tra 5 e 8°C, al Sud tra 5 e 10°C. Massime tra 7 e 13°C al Nord, tra 7 e 12°C al Centro, tra 12 e 15°C al Sud.

VENERDÌ. Il fronte si sposta progressivamente verso il Sud Italia e al suo seguito si riverserà l'aria fredda dal Nord Europa che provocherà un abbassamento delle temperature, più vistoso al Sud e sulle adriatiche. In generale attendiamo valori minimi tra -1°C e 4°C al Centro-Nord, con gelate diffuse nelle zone interessate da cieli sereni, punte anche di -5°C sui fondovalle alpini, tra 6 e 11°C al Sud. Di giorno massime tra 7 e 12°C al Centro-Nord, tra 9 e 13°C al Sud, dove il calo diurno sarà più marcato.

WEEKEND. L'aria fredda si concentrerà al Sud e sabato sarà la giornata in generale più pungente, mentre si comincerà già a recuperare qualche grado al Nord. Sabato mattina le minime potranno scendere anche fino a -3/-4°C sulle zone interne del centro Italia, poco superiori al Nord, comunque con gelate estese. Freddo sulle Alpi con minime sabato fino a -10°C ed oltre a 1500m su quelle centro-orientali, in un contesto anche piuttosto ventoso in quota. Freddo meno intenso invece sulle Alpi occidentali, in parte mitigato dalle raffiche di fohn. Freddo pungente in Appennino, con minime anche di -6°C tra sabato e domenica a L'Aquila, punte di -10°C a 2000m sulla zona del Gran Sasso, valori simili anche sull'Appennino campano-lucano a 1500m. Molto freddo sul resto del Sud, specie la notte su domenica, quando la colonnina potrà portarsi anche intorno o leggermente sotto zero in città come Napoli, ma anche a Roma. Dovrebbero recuperare alcuni gradi le massime domenica al Nord, specie al Nordovest, dove il rinforzo anticiclonico potrebbero far raggiungere punte di 12/13°C di giorno sui fondovalle alpini e sull'alta Val Padana.

Temperature minime previste per domenica.
Temperature minime previste per domenica.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati