9 dicembre 2022
ore 8:00
di Federico Brescia
tempo di lettura
1 minuto, 45 secondi
 Per tutti
Nel weekend neve a bassa quota, quasi fino in pianura
Nel weekend neve a bassa quota, quasi fino in pianura

Una lunga fase perturbata interesserà l'Italia durante questo Ponte dell'Immacolata. Sarà un peggioramento delle condizioni meteo a stampo invernale con nevicate a quote molto basse al Nord, fondamentali per il Piemonte che più di tutti ha patito questa lungo periodo di siccità. Ma vediamo allora nel dettaglio dove e quanto nevicherà. 

Venerdì 9. Neve che cadrà abbondante su tutto l'arco alpino fino a 200-400m, anche 100-200m in Piemonte tra Astigiano, Cuneese e Alessandrino. Non è esclusa una bella nevicata sulla città di Cuneo, Sondrio, Rovereto, Belluno, Feltre e Aosta. Fiocchi possibili anche su Trento e Bolzano. Quota neve decisamente più alta in Appennino, oltre i 1500-1800m. Accumuli anche di 20-30cm sulle Alpi marittime e quelle occidentali, tra 15 e 25cm su quelle centro-orientali. 

Focus neve venerdì mattina
Focus neve venerdì mattina

Sabato 10. Precipitazioni generalmente più deboli e sporadiche al Nord. Nevicate oltre i 1000m sulle Alpi occidentali, oltre i 600-800m su quelle orientali. Attenzione però perchè in serata entrerà aria decisamente fredda da Nord che causerà un netto calo della quota neve, fino a 300-500m sul Trentino Alto Adige. I fenomeni più intensi si avranno al Centro-Sud ma saranno piovosi fino a 1400-1500m, mentre i primi fiocchi si vedranno a partire dai 1600m sull'Appennino settentrionale, dai 1900m su quello centro-meridionale.

Domenica 11. Giornata caratterizzata dall'afflusso di aria molto fredda che porterà un deciso calo termico e un crollo della quota neve. Fin dalle primissime ore del mattino avremo nevicate a quote collinari, tra 200 e 500m su tutto il Triveneto, Lombardia, Emilia e zone interne del Levante ligure. Non si escludono fiocchi fino al piano su Piacentino e Parmense. Dal pomeriggio la neve scenderà fino a 300-500m anche al Centro, specie tra Toscana, Umbria e Marche, tra i 900 e 1200m al Sud dove anche le precipitazioni saranno scarse. Si tratta ancora di una tendenza che necessita di ulteriori analisi e conferme, pertanto vi invitiamo a restare aggiornati sul nostro sito.


Seguici su Google News


Articoli correlati