24 maggio 2020
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 34 secondi
 Per tutti
Meteo inizio prossima settimana
Meteo inizio prossima settimana

SITUAZIONE. Il veloce fronte in transito sulle regioni adriatiche nel corso del weekend uscirà di scena già entro questa sera, domenica, dirigendosi verso i Balcani. Sull'Italia l'alta pressione cercherà di riconquistare lo spazio perduto favorendo un avvio di settimana all'insegna della stabilità atmosferica. Tuttavia proprio sul comparto balcanico rimarrà attiva un'area depressionaria che di tanto in tanto potrà insidiare il tempo su alcune delle nostre regioni nel corso della prossima settimana, con temperature in locale diminuzione.

METEO ITALIA LUNEDÌ. Con il ripristino dell'alta pressione il tempo sull'Italia risulterà stabile e in prevalenza soleggiato. Le temperature guadagneranno qualche grado al Centro-Nord mentre ne perderanno alcuni al Sud, pur in un contesto climatico del tutto gradevole. Qualche disturbo molto localizzato potrà interessare le Alpi Marittime, quelle orientali e l'Appennino Meridionale, con qualche isolato fenomeno tra il pomeriggio e la sera sul settore dolomitico e sul Friuli VG.

METEO ITALIA MARTEDÌ. Sarà sempre l'alta pressione ad avere la meglio sull'Italia con prevalenza di tempo stabile. Tuttavia lievi infiltrazioni di correnti balcaniche provocheranno alcuni addensamenti pomeridiani su Alpi, Prealpi, Appennino e zone interne delle isole maggiori, con possibilità di qualche isolato fenomeno relegato prevalentemente alle zone dolomitiche.

TENDENZA META' SETTIMANA. Intorno a mercoledì potrebbero intensificarsi i refoli freschi balcanici con la formazione di un'onda depressionaria in quota sulle nostre regioni meridionali e maggior probabilità di instabilità lungo la dorsale appenninica centro-meridionale e localmente anche sulle Alpi piemontesi occidentali. Una simile configurazione potrebbe consolidarsi anche nella seconda parte della settimana, con la permanenza di una saccatura di bassa pressione sui Balcani e conseguenti infiltrazioni instabili soprattutto sulle nostre regioni adriatiche e meridionali. Vista la distanza temporale l'evoluzione potrebbe subire modifiche e vi consigliamo pertanto di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati