27 novembre 2021
ore 23:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 54 secondi
 Per tutti
Evoluzione meteo prima parte prossima settimana
Evoluzione meteo prima parte prossima settimana

CORRENTI FREDDE E INSTABILI AFFONDANO DAL NORD EUROPA. Apertosi nel weekend il canale di bassa pressione che dalle latitudini artiche ha conquistato il Mediterraneo centrale, rimarrà spalancata la strada per nuovi affondi instabili diretti anche verso l'Italia nel corso della prossima settimana. Vivremo quindi una situazione estremamente dinamica, caratterizzata da forti venti mediamente nordoccidentali che trasporteranno una serie di impulsi in discesa dal Nord Europa. Uno già lunedì, destinato ad interessare Alpi confinali, Sardegna e regioni centro-meridionali, specie tirreniche, il secondo mercoledì.

METEO LUNEDÌ. Al Nord addensamenti irregolari e deboli nevicate intermittenti sui confini alpini centro-occidentali fino a quote di fondovalle, schiarite su Liguria e Val Padana salvo nubi e piogge sulla Romagna con neve sull'Appennino dai 600m, ma in esaurimento in serata. Instabile al Centro-Sud con piogge e rovesci anche intensi sul versante tirrenico, specie sul settore centro-meridionale dove assumeranno spesso carattere temporalesco e saranno accompagnati da locali grandinate, tendenti però ad attenuarsi da nord. In giornata rovesci in intensificazione anche sul medio versante adriatico. Neve sull'Appennino centro-settentrionale in calo fino a 400/600m, 700/1000m su quello meridionale e in Sicilia. Instabile anche in Sardegna con rovesci e temporali soprattutto sul versante occidentale e neve sui rilievi dai 600m. Temperature ancora in diminuzione e venti forti da ovest-nordovest, tendenti a disporsi da nordest sull'alto Adriatico.

Meteo Italia lunedì
Meteo Italia lunedì

TENDENZA FINO A META' SETTIMANA. Martedì dovrebbe migliorare il tempo con una residua instabilità al Sud e neve a quote collinari, ma seguita da schiarite. Sarà una giornata di pausa, in attesa di un altro impulso in discesa dal Nord Europa che nel corso di mercoledì determinerebbe un graduale peggioramento sulle Alpi, specie confinali, e sulle regioni centro-meridionali, specie tirreniche.

TENDENZA SUCCESSIVA. Nuovi fronti freddi e instabili in discesa dal Nord Europa dovrebbero susseguirsi anche nella seconda parte della settimana, raggiungendo l'Italia accompagnati da fredde correnti settentrionali che coinvolgerebbero più direttamente le Alpi confinali e le regioni centro-meridionali. Vista la distanza temporale non si tratta di una previsione definitiva, ma di una tendenza che potrebbe subire modifiche nei prossimi giorni. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati