21 ottobre 2018
ore 7:45
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 8 secondi
 Per tutti

Temperature sopra le medie del periodo sono una caratteristica anche di questo mese d'Ottobre su diverse Nazioni d'Europa. Il sopra media maggiore lo ritroviamo ancora sull'Europa centro settentrionale.

Prosegue dunque il periodo anomalo di lungo corso. Del resto il periodo Aprile- Settembre in Europa è senza precedenti sul fronte termico. Parigi, per fare un esempio, ha raggiunto i 25°C in ottobre per sette giorni consecutivi. Anomali anche i 20°C di Minsk e 24°C di Kiev.

Registriamo tra l'altro un indice NAO da record, anch'esso senza precedenti per durata e picchi.

Questo determina anticicloni spesso presenti in Europa. Le perturbazioni faticano ad entrare sul Mediterraneo attraverso peggioramenti estesi e tipicamente autunnali. Lo fanno attraverso gocce di aria fredda in un Mediterraneo ricco di vapore. Le recenti alluvioni in area mediterranea sono il risultato di tutto questo.

Nei prossimi giorni è atteso un primo raffreddamento attraverso impulsi di aria fredda diretti verso i Balcani ma che andranno anche ad abbassare le anomale temperature in Italia.

Sul lungo periodo la tendenza sarebbe quella di veder un aumento della pressione su medio Atlantico e Groenlandia, da qui altre discese fredde tardo autunnali sul bordo orientale dell'anticiclone di blocco. Il calo della NAO sarebbe un segnale di una variazione meteo in Europa.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati