17 novembre 2020
ore 23:52
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 23 secondi
 Per tutti

Torna l'Autunno e torna la pioggia sull'Italia ma il clima non è ancora particolarmente freddo, anzi le temperature tendono a risalire per l'arrivo di una brevissima fase anticiclonica. Al seguito di questa breve pausa si conferma un'importante irruzione fredda dal nord Europa da venerdì che porterà una drastica diminuzione delle temperature su mezza Italia, tale da far finire sotto media sia i valori massimi che quelli minimi in diverse locali e con il rischio delle prime gelate della stagione al Nord nel weekend. Vediamo allora cosa ci aspetta nei prossimi giorni.

TEMPERATURE MERCOLEDÌ: Temperature in lieve aumento anche sulle regioni centrali tirreniche fino alla Campania con massime leggermente sopra media. Restano in media Adriatico, estremo Sud e Sardegna. Zeri termici in ulteriore aumento sulle Alpi compresi tra 3600 e 4000m. 

TEMPERATURE GIOVEDÌ: Cominciano a scendere le temperature al Nord, si riassestano anche al Centro, valori stabili o in lieve calo al Sud, eccetto la Sardegna tutte le massime dovrebbero risultare entro le medie. Zeri termici in calo repentino sulle Alpi, fino a 2000m la Sera.

TEMPERATURE VENERDÌ: arriva l'impulso di aria fredda, comincia a scendere sotto media l'Adriatico centro settentrionale, altrove le temperature si mantengono ancora stabili ma è imminente una diminuzione generale dalla sera.

TEMPERATURE WEEKEND: l'irruzione di aria fredda entra nel vivo, temperature in ulteriore calo, sia nei valori massimi che in quelli minimi. Le massime scendono sotto media sull'Italia centro settentrionale e parte del Sud, le minime potranno far registrare le prime gelate domenica mattina sulle pianure del Nord. 



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati