8 dicembre 2022
ore 23:44
di Federico Brescia
tempo di lettura
3 minuti, 2 secondi
 Per tutti
Maltempo e neve a bassa quota nel weekend
Maltempo e neve a bassa quota nel weekend

Un'intensa perturbazione colpirà gran parte del nostro Paese tra questa sera e la giornata di domani, venerdì 9, portando rovesci, temporali e neve a quote molto basse al Nord-Ovest. Ma non è finita qui perchè il maltempo si farà vedere anche sabato, specie al Centro, e domenica con un nuovo impulso freddo da Nord che porterà altre nevicate localmente fino al piano, questa volta però più probabili sul Nord-Est. Italia quindi bersaglio di più perturbazioni a stampo invernale, ma vediamo meglio nel dettaglio cosa ci aspetta in questo Ponte dell'Immacolata. 

Meteo 8-9 dicembre
Meteo 8-9 dicembre

Venerdì 9. Prima parte della giornata con maltempo diffuso al Centro-Nord. Forti piogge e temporali colpiranno in particolar modo la Liguria di Levante e l'alta Toscana, accumuli totali previsti intorno ai 150-200mm, prestare attenzione a possibili allagamenti o criticità idrogeologiche. Piogge moderate o abbondanti altrove. Nevicate sulle Alpi con accumuli generalmente compresi tra 15 e 30cm. Quota neve fino a 100-200m sul Piemonte e in Trentino Alto Adige, oltre i 1400-1700m in Appennino. Possibili neve fino a Cuneo, Sondrio, Belluno, Feltre, Trento, Rovereto e Bolzano. Dal pomeriggio instabilità che si concentrerà maggiormente su Toscana, Lazio, Umbria e zone interne delle Marche con temporali a tratti violenti e stazionari. Piovaschi tra Cilento e Calabria tirrenica. Graduale esaurimento dei fenomeni al Nord, ma sarà solo una temporanea pausa. Forte scarto termico tra Nord e Sud, pensate che a Torino non si supereranno i 5°C in pieno giorno, mentre la massima prevista a Palermo sarà di 23°C, ben 18°C di differenza. Ventilazione sostenuta da Sud-Sudovest con mari mossi sulle tirreniche.

Sabato 10. Insiste il maltempo sull'Italia, specie al Centro dove fin dal mattino avremo forti temporali anche stazionari sul Lazio, prestare la massima attenzione. Piogge su Sardegna, bassa Toscana, Umbria e Marche, generalmente più asciutto altrove. Dal pomeriggio però nuove piogge e rovesci torneranno a bagnare anche il Nord-Est, l'Emilia Romagna, il Levante ligure, gran parte del Sud e delle Isole Maggiori, i fenomeni più intensi e a carattere temporalesco li troveremo però sempre al Centro. La neve cadrà in alta montagna, oltre i 1700-1900m in Appennino, mentre sulle Alpi orientali inizierà a sfondare aria più fredda che causerà un netto crollo termico e della quota neve che passerà da 1200m a 500m in poche ore. Seguirà un ulteriore calo nella giornata di domenica. Temperature in leggera ripresa al Nord, stabili al Centro, ancora mite al Sud con punte di 19-22°C. Forte vento da Sud-Ovest sul medio-basso Tirreno, da Sud sul basso Adriatico, di Tramontana sul golfo di Genova. Mare molto mosso sulle regioni tirreniche centro-meridionali.

Domenica 11. Irrompe aria gelida da Nord con nevicate fino a bassissima quota specie tra Lombardia orientale, Triveneto ed Emilia. Fiocchi che cadranno fino in collina e non sono esclusi localmente fino al piano in Emilia. (da confermare). Neve abbondante tra l'Appennino Tosco-Emiliano e quello Ligure di Levante. Spolverate sul Cuneese. Piogge sparse sulle coste venete, centrali adriatiche e al Sud. Più asciutto su Piemonte, Valle d'Aosta, Sardegna e Sicilia meridionale. Dal pomeriggio precipitazioni nevose fino a 300-400m anche al Centro. Temperature in forte calo ovunque anche di 7-9°C, gelate diffuse al Nord dalla sera. Burrasca da Ovest con mare agitato sui litorali tirrenici centro e meridionali. Quest'ultima è ancora una tendenza che necessita di ulteriori conferme, vi invitiamo a restare aggiornati sul nostro sito.

Meteo 10-11 dicembre
Meteo 10-11 dicembre

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati