26 gennaio 2022
ore 23:52
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 36 secondi
 Per tutti
Tendenza meteo inizio febbraio
Tendenza meteo inizio febbraio

IRRUZIONE ARTICA A INIZIO MESE. Il fronte artico che lunedì raggiungerà l'Italia a partire dalle regioni settentrionali si concentrerà dalle prime ore di febbraio al Centro-Sud, con un peggioramento caratterizzato da piogge, rovesci e nevicate fino a quote collinari. L'aria fredda che spingerà il fronte verso latitudini meridionali sarà causa infatti di un deciso calo delle temperature. Si libereranno velocemente i cieli del Nord Italia, a parte residui addensamenti sui confini alpini, anche in questo caso forieri di nevicate a bassa quota, e nel corso della giornata le schiarite dovrebbero raggiungere anche buona parte delle regioni del Centro. Oltre a trasportare aria più fredda l'aria artica irromperà accompagnata da un sensibile rinforzo dei venti settentrionali che spazzeranno la nostra penisola.

ANTICICLONE IN RIMONTA DA MERCOLEDI'. Passata questa fase l'anticiclone parrebbe intenzionato a riconquistare il terreno perso già a partire da mercoledì 2 febbraio, quando soltanto una residua instabilità dovrebbe attardarsi sul tacco dello Stivale e sulle vette alpine di confine. Se la tendenza fosse confermata l'irruzione artica di inizio febbraio avrebbe quindi vita breve ed anche le temperature andrebbero incontro ad un'inversione di rotta, recuperano gradi entro la metà della settimana.

TENDENZA SUCCESSIVA. Successivamente potrebbe aprirsi una fase caratterizzata dalla presenza dell'anticiclone alle latitudini mediterranee e dal flusso atlantico a quelle centro-settentrionali del Continente. L'aria in gioco sarebbe più mite, ma è ancora presto per poter delineare l'esatta traiettoria delle perturbazioni e capire se queste saranno in grado di affondare i colpi verso latitudini più meridionali coinvolgendo le nostre regioni o se si limiteranno a scorrere sull'Europa centrale, magari limitandosi a lambire l'arco alpino e a coinvolgere in misura ancora minore le nostre regioni tirreniche. La tendenza va comunque confermata, vista la distanza temporale. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati