18 giugno 2021
ore 9:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti

NUOVA SETTIMANA, SACCATURA SUL CENTRO EUROPA, ANTICICLONE AFRICANO SUL MEDITERRANEO. Già nel corso di domenica assisteremo all'ingresso di un fronte di matrice atlantica che eroderà il bordo superiore dell'anticiclone e provocherà una passata temporalesca su parte del Nord Italia, con conseguente ridimensionamento termico rispetto al caldo quasi canicolare cui molte regioni andranno incontro nei prossimi giorni, entro il weekend. Nei giorni successivi, grosso modo entro la metà della prossima settimana, le ultime emissioni modellistiche indicano la permanenza di una saccatura sull'Europa centrale, con un'ulteriore erosione del bordo superiore dell'anticiclone afro-mediterraneo che si ritirerebbe invece verso latitudini più meridionali, inglobando però ancora in pieno il Sud Italia.

CONSEGUENZE. Saranno le nostre regioni settentrionali quelle più esposte all'attività della saccatura centro europea, dove il tempo risulterebbe a tratti instabile e meno caldo almeno fino a metà settimana, con rovesci e temporali soprattutto tra Alpi e alta Pianura Padana. Le nostre regioni centrali e soprattutto meridionali si ritroverebbero invece sotto la protezione dell'anticiclone afro-mediterraneo, con tempo più stabile e caldo sempre intenso, soprattutto al Sud, per la risalita di correnti di orine nord africana. A parte brevi pause più soleggiate anche per le estreme regioni settentrionali, tale configurazione potrebbe mantenersi sostanzialmente invariata anche nel periodo successivo, fin verso la fine della prossima settimana. Vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche. Vi consigliamo quindi di seguire i prossimi aggiornamenti.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati