8 dicembre 2018
ore 6:10
di Fabio Da Lio
 Per tutti


Nel corso della prossima settimana il nostro Paese rimarrà ai margini tra un campo anticiclonico attivo sull'Europa più occidentale e un'irruzione d'aria artica continentale che investirà i Balcani e buona parte del comparto centro-settentrionale europeo. Le correnti dilagheranno dalla Scandinavia verso gli Stati centro-orientali grazie a una pulsazione dell'anticiclone delle Azzorre tra Francia e Isole britanniche. Tracollo termico atteso su Germania, Danimarca, Russia, Polonia, area baltica, Ucraina e gran parte dei Balcani con gelate diffuse e nevicate fin verso quote pianeggianti. 

CONSEGUENZE PER L'ITALIA. Il nostro Paese verrà lambito nel corso di lunedì da un passaggio piovoso che investirà soltanto i settori adriatici meridionali e parte del Sud, con rovesci nevosi in Appennino fin verso i 1000m entro fine giornata. Altrove sarà il sole a dominare, con clima che tenderà a farsi più rigido al mattino; occasione per nevicate sui crinali alpini al confine con l'Austria e la Svizzera. Soffieranno tese correnti da Nord-Nordovest. Situazione invariata a seguire, anche seda metà settimana (12-13 dicembre) il promontorio anticiclonico sulla Francia potrebbe cedere lasciando scorrere una perturbazione sul nostro Paese, la cui evoluzione resta ancora da definire: secondo gli ultimi aggiornamenti potrebbe essere maggiormente coinvolto il Centrosud Italia con piogge diffuse e nevicate in Appennino anche sotto i 1000m, fin verso quote collinari tra basso Piemonte ed Emilia. Ulteriori aggiornamenti nei prossimi giorni.

Seconda parte della nuova settimana
Seconda parte della nuova settimana

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti