5 novembre 2021
ore 23:54
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 49 secondi
 Per tutti
Meteo tendenza inizio prossima settimana
Meteo tendenza inizio prossima settimana

BRACCIO DI FERRO TRA VORTICE E ANTICICLONE. Il vortice mediterraneo che nel weekend si collocherà ad ovest della nostra penisola verrà ostacolato nel suo spostamento verso levante da un vasto anticiclone presente sull'Europa centrale e su parte di quella orientale. Assumerà una notevole importanza con l'inizio della prossima settimana, tanto che rappresenterà una spina del fianco per l'Italia. Si aprirà infatti un braccio di ferro tra il vortice e l'anticiclone, quest'ultimo ben esteso e dominante sugli stati centrali e su parte di quelli orientali e che cercherà di trasmettere la sua influenza stabilizzante fin su parte d'Italia. Le sorti del tempo sullo Stivale dipenderanno dagli esatti movimenti del vortice, condizionati a loro volta dalla resistenza che l'anticiclone sarà in grado di opporgli. Vediamo quale sarà l'evoluzione più probabile:

INIZIO SETTIMANA. Il vortice stazionerà sulla Sardegna nei primi giorni della nuova settimana e dal suo centro si diramerà un impulso di instabilità in rotazione antioraria che lunedì coinvolgerà soprattutto le nostre regioni centro-meridionali con piogge e rovesci sparsi, ma con qualche disturbo che potrebbe sconfinare alla bassa Val Padana. I settori alpini invece sembrerebbero più protetti dall'anticiclone sull'Europa centrale, con tempo più stabile.

FINO A META' SETTIMANA. Sembra lungo a morire il vortice mediterraneo e la sua presenza ad ovest dell'Italia potrebbe protrarsi fino a mercoledì o giovedì, con la contemporanea presenza dell'anticiclone sull'Europa centrale. Sarebbero ancora le regioni centro-meridionali a risentire di una certa instabilità, a tratti marcata, mentre il Nord rimarrebbe più protetto dell'anticiclone, anche se esposto ad un flusso orientale più freddo che potrebbe determinare un certo calo delle temperature.

TENDENZA SUCCESSIVA. Solo nella seconda parte della settimana il vortice potrebbe trovare finalmente una via di fuga verso est, puntando il Mediterraneo orientale e allontanandosi dall'Italia. Nel frattempo sul Centro Europa non è escluso un rinforzo dell'anticiclone e una sua estensione verso sud alle latitudini mediterranee. Ma vista la distanza temporale e l'incertezza dell'evoluzione la tendenza potrebbe subire modifiche anche sostanziali. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.


Seguici su Google News


Articoli correlati