5 agosto 2022
ore 23:35
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 42 secondi
 Per tutti
Nuova settimana, nuovi temporali in arrivo ma anche spazi soleggiati
Nuova settimana, nuovi temporali in arrivo ma anche spazi soleggiati

INIZIO SETTIMANA, ANTICICLONE IN INDEBOLIMENTO E CALO TERMICO. I primi sintomi di un invecchiamento dell'anticiclone li noteremo già tra domenica e le primissime ore della prossima settimana, quando infiltrazioni di correnti più fresche ed umide dall'Europa nordorientale raggiungeranno parte dello Stivale attivando rovesci e temporali al Nord, in particolare sulla Val Padana. Le temperature avranno già subito un deciso ridimensionamento non solo al Nord, ma anche al Centro-Sud nei primi giorni della prossima settimana. Rovesci e temporali interesseranno infatti anche la dorsale appenninica già dalle ore diurne di lunedì, così come nei giorni immediatamente successivi, e non saranno esclusi locali sconfinamenti alle coste del basso Tirreno e alle zone interne della Sicilia. Tra martedì e mercoledì, tuttavia, maggiori schiarite potrebbero interessare le regioni settentrionali, con le temperature che recupererebbero qualche grado, pur mantenendosi su valori non eccessivi, non oltre i 30/32°C.

Tendenza prima parte della settimana
Tendenza prima parte della settimana

TENDENZA SECONDA PARTE DELLA SETTIMANA. Dalla seconda parte della prossima settimana l'anticiclone dovrebbe dividersi in due parti, una delle quali rimarrà in azione alle basse latitudini del Continente, mantenendo tempo più stabile anche sulle nostre regioni centro-meridionali. L'altra migrerà verso il Nord Europa e tra i due massimi anticiclonici, ovvero all'altezza dell'Europa centrale, sembrano intenzionati a prendere piede infiltrazioni umide ed instabili di origine atlantica. E' ancora presto per dire se i fronti in questione transiteranno anche sull'Italia e con quali frequenza ed intensità, anche se è più probabile che le zone alpine e quelle prealpine siano le favorite nel ricevere alcuni rovesci o temporali, non esclusi di tanto in tanto fin sulle aree limitrofe. Quanto alle temperature, la maggior influenza dell'anticiclone africano alle latitudini mediterranee potrebbe determinare una ripresa del caldo quanto meno al Centro-Sud, seppur senza gli eccessi del mese scorso. Vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti. Per la tendenza fino a Ferragosto clicca qui.

Tendenza seconda parte della settimana
Tendenza seconda parte della settimana

Seguici su Google News


Articoli correlati