18 giugno 2020
ore 23:32
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 8 secondi
 Per tutti

L'ultima decade di giugno sarà in decisa controtendenza climatica grazie alla rimonta di un campo di alta pressione di matrice sub tropicale che invaderà mezza Europa compreso gran parte della nostra Penisola. Il tempo sarà più stabile e più caldo anche se non mancherà qualche eccezione e le temperature si porteranno sopra media soprattutto sulle regioni centro settentrionali. Arriverà anche l'afa in particolare sulla Valpadana. 

La settimana inizierà con temperature ancora abbastanza nella norma, poi da martedì in poi i valori cominceranno a salire. Si stima che fino a giovedì-venerdì si potranno raggiungere al Nord valori massimi intorno a 31-32°C, ma con picchi locali di 33-34°C lungo il Po e in Emilia. Situazione analoga sulle regioni centrali tirreniche e Sardegna con massime pari o superiori ai 30°C, ma picchi locali fino a 33-34°C sulle zone interne della Toscana, in Umbria e del Lazio mentre le regioni adriatiche risulteranno meno calde. Il sud, stante una circolazione nord orientale non dovrebbe salvo casi isolati in Campania andare sopra media con valori piuttosto in linea con il periodo, o persino leggermente sotto media sui litorali ionici. Non mancheranno comunque picchi di 28-30°C specie su Puglia, Basilicata e Campania oltre che sulla Sicilia interna.

Picchi massimi di temperatura previsti la prossima settimana in Italia
Picchi massimi di temperatura previsti la prossima settimana in Italia

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati