19 novembre 2020
ore 23:46
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 37 secondi
 Per tutti
Tendenza meteo inizio prossima settimana
Tendenza meteo inizio prossima settimana

SITUAZIONE. Dopo l'irruzione di intense correnti scandinave che tra venerdì e il weekend condizioneranno il tempo sulle nostre regioni l'alta pressione tornerà a rinforzare e il tempo si stabilizzerà. Un campo anticiclonico si posizionerà infatti lungo gran parte dell'Europa centro-meridionale, sbarrando la strada a qualunque attacco instabile verso il Mediterraneo centrale. Le uniche note da segnalare riguarderanno le nostre regioni più meridionali, esposte a residui e deboli refoli di correnti umide orientali in scorrimento lungo il bordo inferiore dell'anticiclone. Qui potranno aversi ad inizio settimana locali condizioni di variabilità con locali deboli piovaschi.

STABILE MA GELATE NOTTURNE IN PIANURA. Per il resto il tempo si manterrà del tutto stabile con cieli in gran parte sereni o poco nuvolosi con la prossima settimana. Ma proprio le schiarite prevalenti, unitamente alla recente irruzione di correnti scandinave, favoriranno temperature minime piuttosto frizzanti nei bassi strati e localmente prossime allo zero, con frequenti occasioni per gelate notturne su parte del Centro-Nord. In particolare sarà la Pianura Padana la più soggetta a gelate notturne già sul finire della settimana in corso, ma ancora di più dall'inizio della prossima. Ma anche sulle pianure interne del Centro Italia le inversioni termiche saranno tali da favorire gelate notturne, come su alcune aree di Toscana, Umbria e Marche. Attenzione inoltre al ritorno di foschie e banchi di nebbia nei bassi strati, favoriti dal ristagno dell'aria tipico delle situazioni anticicloniche.

TENDENZA SECONDA PARTE DELLA SETTIMANA. Per un cambiamento della circolazione ed una possibile erosione dell'alta pressione dovremo attendere almeno la seconda metà della prossima settimana, quando dal Nord Europa potrebbero tornare a farci visita correnti più fredde ed instabili provenienti dal Nord Europa. Ma vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche e vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati