24 maggio 2020
ore 7:40
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 37 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Il veloce fronte in transito tra le regioni settentrionali e quelle adriatiche nel corso del weekend uscirà di scena già entro domenica sera dirigendosi verso i Balcani e sull'Italia l'alta pressione riconquisterà lo spazio temporaneamente perduto favorendo un avvio di settimana all'insegna della stabilità atmosferica. Tuttavia proprio sul comparto balcanico rimarrà attiva un'area depressionaria che di tanto in tanto potrà insidiare il tempo su alcune delle nostre regioni nel corso della prossima settimana, con temperature in locale diminuzione.

METEO ITALIA LUNEDÌ. Con il ripristino dell'alta pressione il tempo sull'Italia risulterà stabile e in prevalenza soleggiato. Le temperature guadagneranno qualche grado al Centro-Nord mentre ne perderanno alcuni al Sud, pur in un contesto climatico del tutto gradevole. Qualche disturbo molto localizzato potrà interessare le Alpi Marittime, quelle orientali e l'Appennino Meridionale, ma senza fenomeni di rilievo.

METEO ITALIA MARTEDÌ. Sarà sempre l'alta pressione ad avere la meglio sull'Italia con prevalenza di tempo stabile. Tuttavia lievi infiltrazioni di correnti balcaniche provocheranno alcuni addensamenti sulle regioni adriatiche e su quelle meridionali, oltre che sul comparto dolomitico dove non si esclude qualche isolato fenomeno pomeridiano.

TENDENZA SUCCESSIVA. Verso la metà della settimana potrebbero intensificarsi le infiltrazioni balcaniche con un conseguente aumento dell'instabilità in prossimità delle zone alpine e su tratti di quelle appenniniche, anche con qualche temporale. Le temperature perderebbero alcuni gradi, pur mantenendosi su valori più che gradevoli. Vista la distanza temporale l'evoluzione potrebbe subire modifiche e vi consigliamo pertanto di seguire i prossimi aggiornamenti.


Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati