7 luglio 2020
ore 8:50
di Francesco Nucera
tempo di lettura
1 minuto, 8 secondi
 Per tutti
luglio, avvio freddo per la Scandinavia
luglio, avvio freddo per la Scandinavia


E' stato un giugno da caldo record per la Scandinavia; il campo anticiclonico di blocco insolitamente forte quanto persistente ha prodotto un mese di giugno da caldo record per Norvegia, Svezia e Finlandia. Ma il mese è stato caldo anche dalla Scozia alla Russia Occidentale passando per Germania, Polonia e Paesi bassi. Di contro temperature sotto media sono state registrate sull'Europa meridionale e sulla Russia. Tra Norvegia e Svezia comunque si sono avute le anomalie maggiori. Il 27 giugno sono stati raggiunti +34,3°C all'aeroporto di Tronheim, superato il precedente record di +33,5°C del luglio 2019. Caldo record anche in Svezia con 34°C a  Skelleftea.  La città di Forse ha raggiunto i +33,4 ° C stabilendo un nuovo record di tutti i tempi, battendo il precedente record di +32,8 ° C del luglio 2015. In Finlandia spiccano i +33,5 ° C a Kankaanpää Niinisalo. Questa sarebbe la temperatura più alta in giugno negli ultimi 80 anni. 

Con Luglio la situazione si è ribaltata velocemente ed in maniera drastica con un brusco calo termico e valori che sono scesi sotto la media.  A Sognefjellshytta in Norvegia, a 1400m di quota la mattina del 4 luglio la temperatura ha raggiunto i -7,2 ° C stabilendo un nuovo minimo di luglio. Oltre al freddo si segnalano anche abbondanti nevicate, fino a 35cm a 1200m.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati