2 luglio 2020
ore 23:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 29 secondi
 Per tutti
Temperature in imminente calo, ma non per molto
Temperature in imminente calo, ma non per molto

SITUAZIONE. L'anticiclone atlantico rimane ancora disteso sul comparto mediterraneo e sull'Italia, supportato da correnti molto calde di estrazione nord africana che coinvolgono direttamente le nostre regioni meridionali e le isole maggiori. Qui si raggiungeranno valori notevoli, soprattutto sulle zone interne, ma anche il Centro e parte del Nord verranno interessati dalla canicola, seppur con intensità minore e con la presenza di alcuni temporali tra le Alpi e la Val Padana. Sarà, oggi, giovedì che si raggiungerà il culmine del caldo, con massime fino a 34/35°C a Cagliari, 35/36°C a Bologna e Firenze, 33/34°C a Roma e Palermo. Punte localmente di 38°C sulle zone interne delle isole maggiori. Le temperature percepite a Firenze, Bologna, Milano e Roma potranno toccare i 40°C a causa dell'afa.

Temperature massime previste per venerdì
Temperature massime previste per venerdì

SVOLTA DA VENERDÌ. L'ingresso di un fronte di matrice atlantica che entro il weekend raggiungerà le regioni meridionali determinerà, oltre al passaggio di rovesci e temporali, anche un ridimensionamento delle temperature a partire dal Nord, dove venerdì si perderanno fino a 10°C rispetto al giovedì. Resisterà la canicola solo sulle regioni meridionali, con punte di 36/37°C, ma nel weekend il fronte scivolerà verso sud ed anche in questo caso comporterà un deciso calo delle temperature fin sul tacco dello Stivale, con perdite nell'ordine dei 7/9°C rispetto alle giornate di giovedì e venerdì.

Temperature massime previste per sabato
Temperature massime previste per sabato
Temperature previste per domenica
Temperature previste per domenica

TENDENZA INIZIO PROSSIMA SETTIMANA. Già da domenica l'alta pressione tornerà ad espandersi dall'ovest dell'Europa riportando tempo stabile e temperature in aumento a partire dalle regioni centro-settentrionali. Aumento termico che nei primi giorni della nuova settimana coinvolgerà anche le regioni meridionali, seppur non siano previsti i valori così elevati come sta avvenendo nelle ultime ore.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati