Redazione 3BMeteo
19 marzo 2021
ore 23:57
Redazione 3BMeteo
tempo di lettura
1 minuto, 48 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

FLUSSO SETTENTRIONALE FIN VERSO IL MEDITERRANEO. Aria decisamente fredda di diretta estrazione artica sta interessando gran parte d'Europa ma anche l'Italia, dove si verificano rovesci di neve fino a quote collinari o a tratti anche più in basso. Una simile situazione è causata dallo sbilanciamento dell'anticiclone delle Azzorre verso il settore nordoccidentale del Continente, fino al Regno Unito. Lungo il suo fianco orientale trovano terreno fertile le correnti di matrice artica a scendere fino alle latitudini mediterranee. Almeno fino all'inizio della prossima settimana la configurazione barica si manterrà pressoché invariata e le temperature rimarranno generalmente inferiori alla norma.

APICE DEL FREDDO NEL WEEKEND. L'apice dell'irruzione fredda è attesa dal weekend, proprio all'equinozio di primavera, che sancisce l'inizio della stagione di mezzo dal punto di vista astronomico. Le temperature saranno quasi ovunque sotto la media del periodo, con freddo pienamente invernale e talora intenso, soprattutto nelle ore notturne e del primo mattino. Il gelo si farà sentire su Alpi, Prealpi e Appennino. In particolare sui settori alpini nel weekend le temperature notturne potranno scendere anche sotto i -10°C già dagli 800-1000m su alcune zone, in primis sulle Dolomiti e in Alto Adige, dove a 1500m potrebbero raggiungersi punte di -15°C. Valori simili non esclusi anche in alcune vallate appenniniche, specie nelle conche dell'Aquilano, area di Norcia e Sibillini. Gelate tardive potranno manifestarsi anche in pianura, in particolare sulla Val Padana, ma fin sulle aree interne del Centro e del Sud laddove il cielo notturno riuscirà ad aprirsi e il vento calare. Un danno per la fioritura in alcuni casi anticipata dalla parentesi estremamente mite di inizio marzo.

ECCO FINO A QUANDO FARA' FREDDO. Questa fase fredda potrebbe essere duratura e persistere almeno anche nella prima della prossima settimana (con apice del freddo questa volta più verso il Centrosud). Un addolcimento termico potrebbe intervenire però entro la metà della prossima settimana, quando l'anticiclone sembrerebbe intenzionato ad espandersi dall'Europa occidentale verso quella centrale. Seguiranno importanti aggiornamenti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati