27 giugno 2020
ore 11:39
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 0 secondi
 Per tutti

Appena due giorni fa, esattamente il 25 giugno il Regno Unito ha vissuto un break estivo quasi da record per il mese di giugno con temperature salite fin oltre 32°C e non soltanto nella City ma un po' in tutta l'Inghilterra centro meridionale con 30°C fin quasi sulla Scozia nei pressi di Glasgow. Un caldo così intenso e così improvviso che aveva causato una fuga in massa della gente verso le spiagge principali in cerca di refrigerio. Dicemmo anche che sarebbe durato poco e così è stato a causa della formazione di una profonda depressione atlantica foriera di pioggia, venti forti e clima molto fresco. 

Il ridimensionamento termico è stato notevole, attualmente tutto il Regno Unito è interessato da temperature variabili dai 13-15°C dell'Irlanda ai 15-18°C dell'Inghilterra, sono valori di 12-14°C in meno rispetto a giovedì. In aggiunta piove quasi ovunque e venti fino a 60/70km/h sferzano le coste dove fino a due giorni fa la gente faceva il bagno. Sarà forse per questa estrema suscettibilità del clima anglosassone che le persone si erano riversate in spiaggia a "cogliere l'attimo".....


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati