24 gennaio 2020
ore 9:20
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 11 secondi
 Per tutti

PRIMI EFFETTI DELLA PERTURBAZIONE GIA' DA VENERDÌ SERA. La perturbazione che nel weekend impegnerà buona parte delle nostre regioni si affaccerà al Nordovest già nella serata di venerdì e rapidamente coinvolgerà anche la dorsale appenninica più settentrionale. In questa circostanza sono attese le prime nevicate sulle Alpi occidentali dai 1000m, seppur di debole intensità. Nevicate a tratti anche a quote collinari interesseranno il basso Piemonte nella notte su sabato, in particolare su Langhe e astigiano; prime nevicate anche sull'Appennino tosco-emiliano dai 1000-1400m di quota.

SABATO NEVE SOLO SULL'APPENNINO. Traslando verso sudest il fronte abbandonerà le Alpi occidentali già dalle prime ore della giornata dove subentreranno le schiarite, mentre non coinvolgerà affatto quelle orientali. Si concentrerà piuttosto sull'Appennino centro-settentrionale con un po' di neve dai 1400/1600m, a quote inferiori solo su quello tosco-emiliano occidentale dove i fiocchi potranno spingersi fin verso i 600m. Ma in giornata tutti i fenomeni tenderanno ad indebolirsi.

DOMENICA VARIABILE. Al seguito del fronte transitato fino a sabato permarrà un flusso di correnti umide occidentali in quota, responsabile di addensamenti irregolari su Alpi e Appennino con addensamenti che diverranno più compatti sulle Alpi occidentali, dove nella prima parte della giornata si avrà qualche debole nevicata lungo il confine con la Francia dai 1000/1300m. Qualche sparuto fiocco in Appennino oltre i 1500m.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati