28 settembre 2022
ore 23:37
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 18 secondi
 Per tutti
Neve in arrivo sulle Alpi
Neve in arrivo sulle Alpi

Il vortice che si è scavato sull'Europa centro-settentrionale, alimentato da aria fredda in discesa dalle latitudini artiche, sta già inviando un impulso instabile verso le Alpi, responsabili delle prime imbiancate fin verso quota 2000m nella giornata di oggi. Nei prossimi giorni nuovi fronti pilotati dallo stesso vortice raggiungeranno ad intermittenza l'arco alpino e riusciranno a dar luogo a precipitazioni che, visto il clima ormai autunnale, assumeranno carattere nevoso intorno a quota 2000m, imbiancando le vette e non solo. Ecco nel dettaglio cosa dovremo aspettarci:

Giovedì un impulso instabile impegnerà il Nord Italia e sulle Alpi sarà l'occasione per altre spruzzate di neve dopo quelle di mercoledì, inizialmente oltre i 1800/2000m sui settori occidentali. In giornata tuttavia il limite pioggia-neve tenderà ad innalzarsi e i fenomeni a concentrarsi sulle zone centro-orientali. Qui diverranno anche intensi e localmente temporaleschi sui rilievi friulani, ma la neve cadrà solo oltre i 2200/2400m.

Venerdì altre nevicate intermittenti coinvolgeranno le Alpi, mediamente oltre i 1900/2100m. In tale occasione risulteranno più consistenti soprattutto sulle aree alpine centro-orientali, anche se verso sera si cominceranno ad attenuarsi ed esaurirsi. Oltre i 2500m di quota potrebbero aversi accumuli di una certa consistenza, circa 10cm potrebbero depositarsi al Passo dello Stelvio (2758m), circa 5cm a 2000m.

Sabato un ultimo impulso instabile raggiungerà le Alpi, ma si limiterà a coinvolgere i confini centro-occidentali con neve inizialmente dai 2000m, seppur in rapido rialzo con il passare delle ore.



Seguici su Google News


Articoli correlati