13 dicembre 2020
ore 23:53
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 47 secondi
 Per tutti
Meteo domenica prossime ore
Meteo domenica prossime ore

ANCORA INSTABILE ALL'ESTREMO SUD: Con un minimo ben visibile dalle immagini satellitare il vortice di bassa pressione che nella giornata di sabato ha interessato buona parte delle regioni centro settentrionali e soprattutto la Sardegna si è diretto verso il basso Tirreno trascinando con se tutta l'instabilità. Nell'arco della sera e della notte piogge e rovesci, anche localmente temporaleschi hanno interessato soprattutto la Sicilia e il basso Adriatico con accumuli fino a 25mm sul Messinese, 20mm sul Palermitano e 16mm sul Foggiano. Un fortissimo temporale con grandine ha interessato l'isola di Lampedusa. Nelle ultime ore qualche pioggia residua non molto significativa ha interessato anche la Sardegna e le zone interne appenniniche del Centro con deboli nevicate intorno ai 1000-1200m. Al nord e in particolare in Valpadana il ritorno delle nebbie testimonia l'avvento della nuova massa d'aria più stabile associata all'arrivo dell'alta pressione. Nebbie che hanno favorito anche diffusi fenomeni di inversione termica con minime sottozero in pianura, anche fino a -3°C nel Milanese e dell'Astigiano e valori debolmente positivi invece in collina e talora fino a 1000m sulle Alpi. Sporadiche invece le  gelate nelle valli del Centro, ancora assenti al Sud con minime fino a 12-14°C su Salento e Calabria ionica.

PREVISIONI PROSSIME ORE: il vortice di bassa pressione continuerà a penalizzare per buona parte della giornata le estreme regioni meridionali ma l'instabilità andrà gradualmente riducendosi. I fenomeni più significativi li troveremo sul basso Tirreno e dunque sulla Sicilia settentrionale tra Palermitano e Messinese dove potranno essere ancora a carattere temporalesco nonché sulla Puglia. Saranno più isolati invece sulla Calabria e sulla Basilicata mentre in Campania avremo più sole. Sole che prevarrà sulle regioni centro settentrionali con l'eccezione di qualche banco di nebbia che seppur in parziale dissolvimento potrà insistere su alcune zone di pianura. Le temperature saranno in generale lieve aumento. I venti ancora tesi settentrionali al Sud e sul medio Adriatico con mari molto mossi, anche localmente agitato lo Ionio.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati