11 novembre 2019
ore 23:40
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 24 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. La formazione di un profondo vortice ciclonico intorno all'Italia, oltre a provocare un'ondata di maltempo, sarà anche causa di un sensibile rinforzo dei venti a rotazione ciclonica sui nostri bacini e di conseguenza del moto ondoso, con mari che diverranno in gran parte agitati e mareggiate attese sulle coste esposte. Fino a lunedì prevarranno venti di Scirocco, che entro martedì risulteranno forti o molto forti su Ionio, basso Tirreno e Adriatico, con tendenza a forte Maestrale martedì sui mari nordoccidentali. Burrasche potranno interessare Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia con raffiche di vento localmente anche oltre i 100-120 km/h nelle aree più esposte. Mareggiate sono di conseguenza attese sulle coste ioniche. Entro metà settimana, con l'allontanamento del vortice verso levante, i venti tenderanno a disporsi ovunque dai quadranti occidentali e ad attenuarsi temporaneamente.

METEO MARI E VENTI MARTEDÌ. Scirocco tempestoso sui bacini centro-meridionali e raffiche fino a 100km/h su Ionio e medio-basso Adriatico, venti che tenderanno a disporsi rapidamente da nordovest su Mar e Canale di Sardegna con raffiche anche superiori a 100km/h, da nord su Mar Ligure e alto Tirreno. Mari agitati ad eccezione degli specchi d'acqua sotto costa di Mar Ligure e Sicilia settentrionale che risulteranno poco mossi. Onde alte anche più di 6 metri al largo del Mar di Sardegna e sul Canale di Sardegna. Acqua alta sulla Laguna Veneta, fino a 125cm.

METEO MARI E VENTI MERCOLEDÌ. Venti tesi settentrionali sul Mar Ligure, in graduale attenuazione, venti forti da ovest-nordovest sui rimanenti bacini occidentali e sul Mar di Sicilia con raffiche fino a 70-90km/h, da sudovest sullo Ionio e da sud sull'Adriatico ma tendenti a provenire da nord a partire dal settore settentrionale e ad attenuarsi. Mari generalmente agitati ma con moto ondoso in attenuazione su Ligure, alto Tirreno e alto Adriatico. Mareggiate ancora possibili sulle coste occidentali di Sardegna e Sicilia e su quelle del basso Tirreno. Acqua alta sulla Laguna Veneta, fino a 120cm nella prima parte della giornata, poi in diminuzione.

TENDENZA SUCCESSIVA.

Tra giovedì e venerdì nuova intensificazione dei venti dai quadranti meridionali per l'approssimarsi di un altro vortice dal Nord Atlantico.



Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui

Guarda le foto che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati