16 settembre 2021
ore 8:21
di Francesco Nucera
tempo di lettura
55 secondi
 Per esperti
possibile ritorno de La Nina
possibile ritorno de La Nina


Con l'ulteriore raffreddamento del Pacifico e per le previsioni da parte dei modelli numerici un "La Niña watch" è stato emesso  dal servizio meteorologico australiano e dalla Noaa. Questo 'avviso' è un'indicazione che alcuni dei tipici precursori di questi eventi sono in atto. Circa la metà dei modelli climatici esaminati suggerisce infatti che è probabile che si sviluppi un evento in zona Enso.Le attuali condizioni in zona Enso sono neutre ma ci sarebbe più del 50% che possa svilupparsi La Niña nel corso dei prossimi mesi per il servizio meteo australiano; questa possibilità aumenta al 70/80% secondo la Noaa. 

Secondo la media delle previsioni potrebbe trattarsi di una La Niña debole; solo il modello CFS prevede una La Niña forte simile a quella del 2010-11. Si tratta del secondo evento de La Niña in un anno, interrotta dalle condizioni neutre estive; La Niña era ufficialmente entrata nel settembre 2020 con il picco raggiunto tra novembre e dicembre per poi attenuarsi nel corso della nostra primavera.

previsione probabilistica Enso secondo Cpc/Iri
previsione probabilistica Enso secondo Cpc/Iri

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati