1 dicembre 2022
ore 9:20
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 38 secondi
 Per tutti

Un'area di bassa pressione rimarrà in azione fino alla fine della settimana intorno all'Italia, spostandosi gradualmente con moto retrogrado verso la Francia. Dal suo centro verrà inviata una perturbazione che raggiungerà l'Italia già nel corso di venerdì, dando luogo ad una ripresa delle nevicate sulle Alpi ma anche su parte dell'Appennino. Ecco nel dettaglio cosa accadrà:

VENERDI'. Un flusso di correnti orientali che precede il fronte darà luogo a qualche nevicata sulle Alpi orientali, con fiocchi al mattino dai 900/1000m, anche se si tratterà di fenomeni deboli con accumuli intorno a 5cm o poco più su Trentino e Bellunese oltre i 1500m. Nel frattempo starà avanzando il fronte vero e proprio che favorirà la caduta di qualche fiocco entro sera sulle Alpi occidentali dai 600/700m. Anche sull'Appennino centro-settentrionale tornerà un po' di neve, oltre i 1000m su quello tosco-emiliano, fino a 1500/1600m su quello laziale abruzzese.

SABATO. La perturbazione entrerà nel vivo e darà luogo ad una certa intensificazione delle nevicate sull'arco alpino, anche se si tratterà di fenomeni generalmente moderati, a parte qualche accumulo più importante che potrà interessare le Alpi Marittime e la Carnia (circa 15cm oltre i 1500m). Neve da quote collinari al Nordovest o a tratti anche più in basso, tanto che sarà possibile qualche fiocco di neve anche a Cuneo città, dai 1000/1200m altrove. Quota neve intorno a 1000/1200m sull'Appennino tosco-emiliano, fino a 1800m su quello centrale.

DOMENICA. Ancora un po' di neve sulle Alpi centro-orientali dai 1300/1500m, nonché sull'Appennino centro-settentrionale dai 1400/1800m, ma con fenomeni che entro sera dovrebbero subire una generale attenuazione.

Hai una webcam da segnalarci? In questa apposita sezione puoi aggiungerla al nostro network >> Webcam.

Quando piove vi sono alcuni accorgimenti in più da prestare alla guida, come ad esempio verificare la corretta pressione dei pneumatici. >> Qui.


Seguici su Google News


Articoli correlati