29 gennaio 2020
ore 14:37
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 9 secondi
 Per tutti
Le librazioni lunari ci consentono di vedere fino al 59% della superficie totale del nostro satellite
Le librazioni lunari ci consentono di vedere fino al 59% della superficie totale del nostro satellite

Tutti sanno che la Luna ci rivolge sempre la stessa faccia e questo perché il periodo di rotazione attorno al suo asse è uguale a quello di rivoluzione attorno alla Terra ma non tutti sanno che la porzione di superficie Lunare che riusciamo a vedere seppur non contemporaneamente non è del 50% ma del 59% riducendosi quindi il famigerato lato oscuro ad un 41% della superficie totale. Com'è possibile una cosa del genere? 

In realtà il sistema Terra-Luna non è perfetto, presenta potremmo dire dei piccoli Bug. la Luna infatti non ruota intorno al proprio asse con ritmo costante ma con ritmo variabile, trovandosi in un'orbita ellittica e muovendosi più velocemente quando è più vicina alla Terra e più lentamente quando ne è più lontana. L'effetto finale è che, invece della metà, solo il 41% della superficie lunare è sempre visibile, un altro 41% è sempre nascosto, e un ulteriore 18% oscilla tra la porzione di superficie visibile e quella nascosta. Queste piccole oscillazioni prendono il nome di "Librazioni".

Nessuno sarebbe in grado di percepire a occhio queste librazioni ma con l'aiuto di un'animazione invece si vedono perfettamente, notate come ogni punto presente sulla superficie non è fermo ma descriva alternativamente un piccolo semi cerchio apparente. Notate anche le porzioni di superficie immediatamente vicine ai bordi come compaiono e scompaiono a seconda del momenti

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati